26 febbraio 2011

Un tributo a Carl Sagan - peccato che non osi abbastanza...



Un tributo a Carl Sagan, da parte di The Thinking Atheist. Bel video... l'unico problema e' che, come gran parte degli atei, anche l'autore del video qui sopra non osa spingersi fino alle logiche conseguenze della propria filosofia, all'accettare, cioe', che e' giunta l'ora di prendere le redini del nostro destino anche per quanto riguarda le nostre aspettative di vita e la direzione della nostra evoluzione. Come ho gia' scritto altrove e continuero' a ripetere, "il sottoscritto sta perdendo la pazienza con quegli atei, agnostici e razionalisti che avendo rigettato la speranza di una salvazione metafisica, non sanno prendere il passo logico successivo. Di fronte all'oblìo sul nostro orizzonte personale non riescono o non vogliono riconoscere che l'unica speranza di salvezza sia lo sfuggire ai limiti della nostra fragile, effimera umanita'. Di fronte alla prospettiva dell'estinzione personale, si aggrappano invece ad uno stoicismo o un edonismo entrambi sterili, o ad un umanesimo meritevole, ma anch'esso colpevole di ignorare il problema-morte."

Vedi anche: la sezione Transumanesimo e ateismo del blog.

2 commenti:

Nightwind84 ha detto...

la penso esattamente come te... molti atei e pensatori perdono di vista il naturale passo successivo... non serve a nulla abbandonare le superstizioni se al loro posto resta soltanto "il vuoto"... quel vuoto va riempito con la volontà di potenza... il nostro desiderio di appropriarci del nostro destino consapevoli che la morte è solo il frutto della nostra ignoranza... non basta essere atei, bisogna essere atei fieri ed incazzati...

Lorenzo Galoppini ha detto...

@ nightwind84

Quotone!