7 dicembre 2010

Le previsioni futurologiche di Ray Kurzweil: giuste o sbagliate?

Un articolo di IEEE Spectrum sull'accuratezza e originalita', o meno, delle previsioni futurologiche di Ray Kurzweil: Ray Kurzweil's Slippery Futurism - poi non dite che siamo dei fan acritici ;-) La mia impressione e' che alcune delle "accuse" siano ragionevoli (e che Kurzweil dovrebbe essere meno restio ad ammettere di aver sbagliato, quando necessario), ma che nell'insieme la visione del futuro di Kurzweil non ne risulti incrinata. Direi che la maggior parte delle "accuse" dell'articolo possano essere attribuite al fatto che "il futuro e' gia' qui, ma non e' distribuito uniformemente", per citare William Gibson. Il che mi ricorda come una delle critiche all'idea di singolarita' tecnologica si basa proprio sui vari ostacoli, di carattere logistico, economico e sociale, alla diffusione di una qualsiasi tecnologia. Ostacoli che potrebbero risultare in una singolarita' "a onda", invece di una singolarita' il cui decollo e' "a picco" (come graficamente illustrato nei numerosi grafici di Kurzweil).

Immagine dall'articolo di IEEE Spectrum

Nessun commento: