20 ottobre 2010

Da Toshiba la prima Tv 3D glasses-free

E' da tempo ormai che vari colossi dell'hi-tech stanno cercando di rimuovere "l'ostacolo" per le immagini a tre dimensioni: quello degli occhiali speciali.
In un recente sondaggio sui televisori 3D è emerso che al 30 per cento delle persone non piace la necessità di indossare occhiali speciali per visualizzare contenuti in 3D.

Avevamo parlato tempo fa di prototipi di display 3D che funzionano senza la necessità di indossare occhiali speciali ma la prima azienda a uscire sul mercato con questa nuova tecnologia è Toshiba che ha presentato due televisori 3D "glassless", da 12 e 20 pollici, che non richiedono occhiali speciali. L'effetto 3D di queste tv è disponibile all'interno di una zona di 40 gradi di fronte al set quindi i telespettatori devono sedere a circa 60 cm dai 12 pollici LCD e 90 cm dalla LCD da 20 pollici per visualizzare i contenuti in 3D.

I nuovi LCD sono "un primo passo verso il futuro 3D nel mercato di consumo del cinema a casa", ha detto Sascha Lange il capo del marketing europeo di Toshiba. "Ma ci vorranno diversi anni per sviluppare grandi televisori 3D senza occhiali con schermi di dimensioni di 40 pollici e più ad un prezzo ancora ragionevole."

Altre aziende come Samsung, Nintendo, Sony, Panasonic, Lg non rimangono certo a guardare e continuano a lavorare per risolvere il vero problema dei display 3d "glasses-free": infatti, finora è quasi impossibile realizzare schermi di grandi dimensioni con risoluzioni elevate e per vedere bene l'effetto tridimensionale bisogna stare esattamente davanti al display. Non è però esagerato affermare che la rivoluzione del 3d "glasses-free" è ormai cominciata. Fonte: Cnet

Nessun commento: