13 maggio 2010

Transumanisti, satanisti, complottisti...


Un articolo di h+ Magazine si occupa di un complottista (penso danese, ma e' solo un esempio) che ha preso di mira i transumanisti. A quanto pare, il transumanesimo sarebbe un culto satanista teso a plasmare "le masse" secondo i desideri delle "elite"... Ma anche in Italia e' possibile imbattersi in polpettoni complottistici che fantasticano di un movimento teso alla creazione di un "Nuovo Ordine Mondiale". Si veda Il Progetto L.O.F.A.R., il C.I.C.A.P. ed il Transumanismo (ma anche questo e' solo un esempio), su un blog non a caso coinvolto nella bufala delle cosiddette scie chimiche e in continue polemiche con il CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale) e che se la prende, fra gli altri, col povero Alvise Raccanelli, "colpevole" di essere membro sia del CICAP che dell'associazione transumanista dei nostri cugini dell'AIT.

L'articolo parte da Zeitgeist, ironicamente anch'esso non immune da tentazioni complottistiche (vedi il link di Wikipedia qui sopra), ma il cui collegamento con il transumanismo e' quantomeno discutibile - al massimo direi che ci sono alcuni paralleli con un certo transumanismo di sinistra. Stranamente, pero', i nostri complottisti vedono Zeitgeist come "un'operazione infida e pericolosa [...] un documentario che denuncia le storture del sistema politico e finanziario [ma che] è, invece, un cavallo di Troia dell'esecrando sistema stesso [...] Questo progetto consiste, salvo qualche ritocco di facciata, né più né meno che in un Nuovo ordine mondiale di tipo ipertecnologico, presentato con formule linguistiche ed iconografiche accattivanti."

L'articolo sembra poi buttarsi verso l'ambientalismo Romantico che idealizza Madre Natura e che disdegna l'intervento umano su di essa, per non parlare dell'intervento su Homo Sapiens stesso: "Il loro intento (dichiarato) è quello di debellare le malattie, ricorrendo ad un uso indiscriminato ed invasivo di strumenti tecnologici, ad esempio introducendo nanostrutture nei vasi sanguigni. Un altro fine è il conseguimento di una notevole longevità che sarebbe garantita da farmaci, trapianti di organi artificiali, protesi etc." E almeno questa l'hanno piu' o meno azzeccata! Ma poi scopriamo che "l'obiettivo non dichiarato è la creazione di unità bioniche controllate da un computer centrale, unità simili a tanti elaboratori gestiti da un unico server", un futuro da Borg che non ho mai sentito sostenere da nessuno, transumanista o meno - a meno che ci si riferisca a "Noi Borg. Speculazioni sulle menti-alveare come stato postumano", di Anders Sandberg. Ma se i nostri complottisti pensano si tratti di una roadmap verso il futuro postumano, hanno preso lucciole per lanterne. Basta leggere l'articolo di Sandberg per rendersi conto che altro non e' che un'esplorazione di uno dei molti potenziali modelli di esistenza che le tecnologie emergenti di questo secolo potrebbero rendere possibili.

Si accenna poi, per qualche motivo non spiegato al Progetto L.O.F.A.R. a cui parteciperebbe "il famigerato C.I.C.A.P." Posso solo immaginare che sia visto dai complottisti come una struttura per il controllo mentale a distanza, o per ricevere istruzioni da alieni...

La ciliegina sulla torta e' in fondo: "In tempi recenti alcuni ricercatori hanno individuato il nesso tra il Transumanismo ed ambienti di alto livello dell'estrema destra e dei servizi segreti: il fondatore del movimento nel Regno Unito, che insegna ad Oxford, ammette di aver lavorato per la C.I.A." Estrema destra?! Che abbia sentito parlare della polemica del sottoscritto, e altri, con i "sovrumanisti"? Ne dubito, anche perche' gli ambienti dell'estrema destra da cui provengono i sovrumanisti non mi sembrano esattamente "di alto livello." :-) E l'accenno al "fondatore del movimento che insegna a Oxford" non puo' che riferirsi a Nick Bostrom, il quale non nega certo di essere stato, nel 2004, consulente per la CIA (qui il suo Curriculum Vitae - Pdf). E allora? La lunga lista delle sue consulenze include, fra i molti altri, anche la Commissione Europea e il Science Museum di Londra...

Insomma, per quanto a volte intrattenenti, le tesi complottistiche mi lasciano sempre con un'impressione di psicosi caratterizzata da un delirio cronico, basato su un sistema di convinzioni a tema persecutorio non corrispondenti alla realta'. Soprattutto quando si parla di qualcosa che conosco bene, il che rende le inasattezze, le distorsioni e i travisamenti talmente palesi da farmi venire il dubbio che questo post stesso sia superfluo. D'altra parte, e' probabile che la maggioranza di coloro che si imbattono in queste insidiose idee non abbia mai nemmeno sentito parlare del transumanesimo... Forse questo tentativo di chiarire come stanno le cose e', dopo tutto, necessario.

Immagine: Paranoia, by katiew.

1 commento:

Painlord2k ha detto...

"di psicosi caratterizzata da un delirio cronico, basato su un sistema di convinzioni a tema persecutorio non corrispondenti alla realta'."

Quasi corretta:
per essere un vero delirio le convinzioni devono resistere anche quando si portano prove della loro erroneità.
Non c'è modo di ragionare con queste persone, perché qualsiasi prova gli si porti che la loro convinzione è errata semplicemente non verrà presa in considerazione.