13 aprile 2010

Su Estropico: Questioni economiche del 21esimo secolo. Intervista a Peter Thiel

Prosegue la pubblicazione delle interviste del Singularity Institute for Artificial Intelligence (SIAI) su Estropico. Oggi e' il turno del fondatore di PayPal e advisor di SIAI, Peter Thiel.

È chiaro che il termine [Intelligneza Artificiale, Ndt] significa molte cose diverse. È uno di quei termini su cui si è parlato molto e che è stato utilizzato a sproposito in molti contesti. C’era da prevederlo, naturalmente. Negli anni ’80 la gente diceva che era dietro l’angolo. Ci è voluto senz’altro di più e abbiamo sofferto molte delusioni lungo la strada. Ma è chiaro che molte cose si stanno realizzando, e chi non pensa che stia succedendo qualcosa di importante sta vivendo in un delirante mondo fantastico. Se stai iniziando una carriera negli Stati Uniti, oggi, penso che una delle domande più importanti che potresti porti sia: “in quale campo non competerò direttamente con i computer?” La gente oggi si sta concentrando sul competere con Cina e Messico, ma non saranno queste le questioni economiche importanti nel 21esimo secolo. Man mano che avanzeremo nel 21esimo secolo diventerà molto più importante capire come collaborare o competere con i computer, e quali siano i giusti rapporti di scambio. Qual’è l’equivalente della teoria dei vantaggi comparati di Ricardo tra umani e computer, nella quale noi beneficiamo dalla relazione piuttosto che esserne penalizzati? È questo che ci si dovrebbe chiedere. La gente che non si sta ponendo queste domande probabilmente farà, secondo me, grossi errori nella vita, e anche come società probabilmente faremo grossi errori se non prenderemo sul serio queste domande. Leggi tutto, su Estropico.

Nessun commento: