23 aprile 2010

Gli Ogm causano calvize e omosessualita'!

Ho inserito questa notizia nella sezione Umorismo, ma si ride per non piangere... Secondo il Presidente boliviano Morales, "gli Ogm sono responsabili di calvizie e omossessualità"... Hat-tip a Ronald Bailey. L'articolo, in spagnolo: Morales ve que los transgénicos son responsables de homosexualidad y calvicie.

5 commenti:

Painlord2k ha detto...

Evo Morale guida un partito politico che si chiama "Movimento al Socialismo".
Sarò prevenuto, ma dubito che sentiremo molti dei suoi "amici" politici italiani condannare la sua posizione omofobica. Staranno zitti e faranno finta di nulla.
Questa, comunque, fa il paio con la battuta di Lula sulla gente bionda (o era sulla gente con gli occhi azzurri) come causa della crisi economica globale.

holer ha detto...

pare che questa notizia sia in larga parte una bufala
morales non ha mai detto queste cose

http://www.gennarocarotenuto.it/12953-evo-morales-i-polli-transgenici-lomosessualit-e-i-sicari-della-disinformazione/

Estropico ha detto...

Sara', ma se metto "morales homosexuality genetically" in Google, questo e' quello che trovo:

http://www.google.co.uk/search?hl=en-GB&q=morales+homosexuality+genetically&sourceid=navclient-ff&rlz=1B3GGGL_en-GB___GB359&ie=UTF-8

Anonimo ha detto...

A proposito di OGM giusto oggi ho letto la notizia dello studio di Alexei Surov del Institute of ecology and evolution of the Russian Academy of Sciences:

---

Uno studio indipendente dell’Institute of ecology and evolution della Russian Accademy of Sciences, in collaborazione con la National Association for Gene Security e l’Institute o f Ecological and Evolutional Problems, ha riscontrato una grave deficienza nella capacità riproduttiva su mammiferi alimentati con cibo gm. Per due anni, i ricercatori guidati dal professor Dr. Alexei Surov, hanno osservato quattro gruppi di criceti, suddivisi in coppia per ogni gabbietta. Un gruppo è stato nutrito con soia non gm, reperita con grande difficoltà in Serbia (considerato che il 95% della soia prodotta al mondo è gm), il secondo solo con soia transgenica, il terzo con un mix equilibrato dei due prodotti e il quarto per la maggior parte con soia modificata geneticamente. La prima generazione di criceti non ha subito nessun mutamento, ma già nella seconda il tasso di crescita è rallentato, così come la maturità sessuale. Il vero problema è stato registrato nella terza generazione: le cavie alimentate con cibo transgenico hanno perso completamente la loro capacità riproduttiva. Inoltre le c avie di terza generazione, hanno sviluppato alcune malformazioni che gli scienziati non sanno ancora spiegare. L’unica certezza, per ora, è che gli effetti negativi si bloccano solo quando si smette di alimentare i criceti con cibo geneticamente modificato. Secondo quanto dichiarato dai ricercatori, è ancora troppo presto per trarre conclusioni definitive circa i rischi per la salute dell’uomo, ma sono quanto mai necessarie maggiori ricerche ed esperimenti. Il dottor Surov presenterà il suo studio il 5 giugno in occasione della chiusura dei Days of defence against environmental hazards iniziati lo scorso 15 aprile.

Estropico ha detto...

Prendo questo studio con le pinze dato che sara' presentato non ad una conferenza scientifica ma ad un raduno di parte (anti-Ogm). Ad ogni modo, anche se su questo blog tendiamo ad essere generalmente pro-Ogm, e' ovvio che non per questo si sia pro-qualsiasi-tipo-di-Ogm. E' possibile, in teoria, creare una banana contenente livelli di tossine sufficienti ad uccidere all'istante chi la mangi, cosi' come creare pomodori con maggiori livelli di licopene. Quello che non tollero e' l'opposizione a priori a questa tecnologia.