21 aprile 2010

Attenzione al fois gras

Non mangiate il "fois gras", o fegato grasso d'anatra. E non lo dico per motivi animalisti, anche se piu' di un lettore probabilmente gia' evita questo prodotto in quanto ne considera la produzione un atto di crudeltà nei confronti degli animali, ma per motivi longevisti. Leggo infatti, su Soft Machines, che il fois gras contiene dei nanomateriali di naturalissima provieninza, ma non per questo innocui. Si tratta di nanofibre amiloidi simili a quelle associate alla malattia di Creutzfeldt-Jacob e al morbo di Alzheimer. Si sospetta che tali nanofibre facciano da "catalizzatori" per la trasformazione di altre proteine sane nelle proteine riscontrate in alcuni tipi di amiloidosi.

Nessun commento: