2 aprile 2010

Accendete le luci!

Settimana scorsa si è svolto l’Ora della Terra, The Earth Hour, che chiedeva ai partecipanti di spegnere tutte le luci per un’ora, alle 20:30. Il WWF lo ha organizzato per sensibilizzare le persone sul danno che l’uomo fa alla Sacra Madre Natura.

L’invito, in ritardo, da parte mia è quello di festeggiare l’Ora dei Progressi dell’Umanità tenendo accese tutte le luci. La foto sopra mostra la differenza tra puro luddismo “ambientalista” e socialismo allo stato puro e una società capitalista tecnologicamente avanzata.

Una rumorosa minoranza di luddisti, no TAV, no centrali nucleari, no Ponte sullo Stretto di Messina, vorrebbe che anche l’Italia diventasse come la Nord Corea.

La didascalia dell’immagine satellitare dice:

Indovina quale Corea è libera e quale è una dittatura stalinista.

Indovina quale Corea mangia e quale fa la fame.

L’elettricità è un bene. Scegli la libertà, e costruisci più centrali elettriche.

C’è poco da aggiungere, per me.

Qui un sondaggio per sapere quanto del PIL italiano, secondo voi, dovrebbe essere controllato dallo stato. Che ne pensate?

Mr Eugenides: Turn your lights on (UPDATED)

5 commenti:

ChriX ha detto...

Assolutamente NO!Non sono un luddista e ritengo TAV, centrali nucleari, e Ponte sullo Stretto come progetti destinati ad avvantaggiare solo poche persone (non voglio aggiungere altro per non essere censurato)purtroppo tutti questi progetti sono in larghissima parte finanziati con soldi pubblici, il vero progresso lo vedo nello costruire laboratori di ricerca per la creazione di nuove tecnologie di cui possiamo rivendicare i brevetti (fortunatamente in Italia ci sono tantissimi validi ricercatori che purtroppo devono emmigrare per poter lavorare)per venderli all estero e creare finalmente una progressione nel PIL, sto parlando facile, ma il gettare al vento miliardi per arrivare prima in Sicilia o in Francia, mi sembramo delle p......e incredibili.Non capisco dov'è il progresso?Io vedo solo ...

Science ha detto...

"tenendo accese tutte le luci"

Che stupidaggine!
Allora perché non comprare del cibo da buttare direttamente nelle immondizie tanto per dimostrare quanto siamo bravi a produrre più di quel che ci serve?

"luddismo ambientalista e socialismo allo stato puro"
"l’Italia diventasse come la Nord Corea."
"dittatura stalinista."

Questi post spudoratamente ideologici e politicizzati sono delle vere cadute di stile per il blog.
Per fortuna la maggior parte dei post li scrive Fabio, rendendo accettabile questo fastidioso rumore di fondo.

naqevius ha detto...

Neanche io sono d'accordo con questo post...solo quando l'umanità avrà applicato a pieno il principio di rispetto verso la natura, allora potremo vantarci della nostra produzione di energia. Fino ad allora continuerò a non essere d'accordo con la costruzione selvaggia, soprattuto se sul pianeta che ci ha ospitati così a lungo...

Painlord2k ha detto...

Il vero progresso che vedi tu, o che vedo io, non ha importanza. Quello che pensa chi è stato eletto al governo ha importanza. Almeno per decidere come spendere i soldi.
Non è un bug, è una feature del sistema.

D'altro canto, quanta fede hai nello stato per credere che riesca a gestire dei laboratori di ricerca meglio di quanto gestisce ospedali e asili? Credi davvero che cambiando governo cambierebbe qualche cosa? I burocrati rimarranno gli stessi e sono loro a controllare la macchina dello stato. I ministri vanno e vengono, i burocrati restano (fino alla morte o alla pensione).

TAV, centrali nucleari e Ponte sullo Stretto di Messina sono progressi dato che riducono i tempi di percorrenza e producono energia a basso costo o la risparmiano.

I laboratori di riceca sono belli, ma senza applicare la ricerca fatta, servono a niente. E in Italia (ma anche il resto dell'Occidente non è da meno) non si riesce ad applicare la ricerca e questa non è libera (visto che è finanziata dallo stato e regolata dallo stato - ma i finanziamenti sono peggio delle regole, visto che le regole uno se vuole le infrange).

Miliardi di euro per arrivare prima significa milioni di ore risparmiate ogni mese per milioni di persone. Mi pare un progresso non dover perdere ore usando traghetti che possono scioperare o essere fermati dal maltempo.

La TAV serve perché così la gente evita gli aerei per le tratte medio lunghe. Si possono spostare molte più persone, molto più velocemente. Significa ore risparmiate, ma anche possibilità di fare più lavoro o avere una scelta maggiore di lavori possibili. Meglio che forzare la gente a muoversi in automobile e poi essere vittima di incidenti stradali.

Painlord2k ha detto...

Dato che i commenti di Science e naequevius sono arrivati prima del mio, ma sono stati pubblicati in ritardo (misteri di blogspot) rispondo anche a loro.

L'"Earth Day" è un evento politico, sposorizzato da gruppi politici che propongono una visione sacralizzata della Natura che ha la precedneza sulla sacralità dell'uomo. Per sacralità intendo che per loro l'Uomo viene dopo la Natura e che se l'Uomo deve soffrire o morire per la Natura così sia. Ovviamente applicano queste idee agli altri, non a loro stessi.
Ma sarebbe una lunga discussione sulla psicologia degli umani e di come determinate azioni "morali" lasciano la possibilità poi di comportarsi immoralmente in altri campi e rimanere con la coscienza (auto)pulita.


A naquevus posso solo dire che prima viene il benessere dell'Uomo, poi quello del resto dell'universo. E solo l'uomo che sta materialmente bene decide di interessarsi alla qualità dell'ambiente in cui vive. Se la pancia è vuota le persone non si interessano agli animali (se non per mangiarli); se uno deve lavorare per molte ore per vivere, non ha tempo per interessarsi alla Natura.

Il punto fondamentale è che esiste una gerarchia di bisogni che non cambia molto da persona a persona. Prima vengono soddisfatti quelli basilari e poi, mano a mano, gli altri di livello più elevato. Questo è un fatto che non può essere negato.