28 marzo 2010

Superato il test di Turing musicale?



Quello qui sopra non e' solo un brano musicale rilassante per liberarsi dello stress accumulatosi nel corso della settimana... E' anche un brano musicale composto da un'intelligenza artificiale (a sua volta creata da David Cope, artista e professore della University of California at Santa Cruz). Il test di Turing e' "un criterio per determinare se una macchina sia in grado di pensare". Piu' specificamente (da Wkipedia): "Turing prende spunto da un gioco, chiamato 'gioco dell'imitazione', a tre partecipanti: un uomo A, una donna B, e una terza persona C. Quest'ultimo è tenuto separato dagli altri due e tramite una serie di domande deve stabilire qual è l'uomo e quale la donna. Dal canto loro anche A e B hanno dei compiti: A deve ingannare C e portarlo a fare un'identificazione errata, mentre B deve aiutarlo. Affinché C non possa disporre di alcun indizio (come l'analisi della grafia o della voce), le risposte alle domande di C devono essere dattiloscritte o similarmente trasmesse. Il test di Turing si basa sul presupposto che una macchina si sostituisca ad A. Se la percentuale di volte in cui C indovina chi sia l'uomo e chi la donna è simile prima e dopo la sostituzione di A con la macchina, allora la macchina stessa dovrebbe essere considerata intelligente, dal momento che - in questa situazione - sarebbe indistinguibile da un essere umano." La domanda, quindi, e' se il brano musicale del video qui sopra possa erroneamente identificato come composto da un essere umano - decidete voi...

Su h+ Magazine: Has Emily Howell Passed the Musical Turing Test?

2 commenti:

Franco Fiori ha detto...

be' insomma una certa ripetitività si nota..non è certo un capolavoro

interessante comunque

Anonimo ha detto...

La ripetitività non è il punto, prendi ad esempio il minimalismo di Riley, compositore umano. Il problema è la banalità, in ogni caso è solo una dimostrazione. Magari fra qualche anno macchine o software di questo genere saranno in grado di superare l'imitazione e creare qualcosa di nuovo.