23 marzo 2010

Archeofuturismo e antimonoteismo sovrumanista alla base dell'incompatibilita' di transumanesimo e neofascismo



Quello qui sopra e' uno dei capitoli di "Fuori dalle fogne", una video-inchiesta di La Repubblica Tv, pubblicata l'anno scorso e dedicata all'universo del neofascismo nostrano. E' ben fatto ed estremamente informativo, ma cosa c'entra da queste parti? La frangia neofascista investigata in questo spezzone, intitolato "I ghibellini", e' quella di Casapound e dintorni, cioe' quella che sembra essere l'area di riferimento dei cosiddetti transumanisti neofascisti o, piu' precisamente, "sovrumanisti". E vale la pena sottolineare che questa non e' questione di opinioni: Adriano Scianca e' "responsabile cultura" di Casapound (vedi qui) e Stefano Vaj e' moderatore e "hero member" del forum Vivafamarka ("destra radicale e dintorni"), un forum vicino a Casapound e alla sua organizzazione giovanile, Blocco Studentesco. Entrambi contribuiscono regolarmente alle pubblicazioni dei nostri "cugini" dell'Associazione Italiana Transumanisti e il secondo ne e' il "Segretario Nazionale". E, come al solito, preciso subito che ne' io ne' gli amici del Network dei Transumanisti Italiani sosteniamo che la AIT sia un'organizzazione neofascista, ma mi sembra ormai innegabile che essa abbia al suo interno una nutrita corrente che non riesco a descrivere in altro modo che neofascista, e che abbia con essa trovato un modus vivendi - o forse possiamo chiamarlo un compromesso. Il che, nella mia modesta opinione, e' un clamoroso errore strategico che mi rende difficile apprezzare le altrimenti spesso condivisibili iniziative della AIT. E vale anche la pena di chiarire che questa specifica area del neofascismo, e' tutt'altro che transumanista, o interessata ai nostri temi nella sua interezza, anzi, direi che i sovrumanisti siano una minuscola minoranza al suo interno (così come, d'altra parte, i transumanisti in generale lo sono all'interno di altre parti politiche).

Ma torniamo al titolo di questo post: sono compatibili neofascismo e transumanesimo? Secondo il sottoscritto, e' perfettamente possibile e desiderabile che molte e diverse parti politiche adottino quella che e' stata descritta come la "Massima Centrale del Transumanesimo" ("e' etico e desiderabile utilizzare mezzi tecnoscientifici per superare la condizione umana"), ma questo e' solo il minimo comun denominatore del transumanismo. A quale tipo di futuro postumano potra' mai aspirare chi cerca di ibridare transumanesimo e fascismo, ammesso e non concesso che sia possibile? Ed e' desiderabile, un futuro del genere? A questa domanda rispondo suggerendo la lettura dell'opera di un autore francese di estrema destra, molto apprezzato dai sovrumanisti, in quanto ci da' un'anteprima di un possibile futuro sovrumanista: Archeofuturismo, di Guillayme Faye - qui un articolo al proposito, su Estropico. Se avete solo qualche minuto, saltate direttamente alla sezione intitolata "Gli scenari fanta-geo-politici di Archeofuturismo"...

Ma allora perche' questa alleanza fra i molti non-fascisti della AIT e i sovrumanisti? Le teorie abbondano. Secondo il sottoscritto, l'ammiccare all'estrema sinistra di Casapound e' un fattore - non che ci sia cascato nessun'altro, a sinistra (estrema o meno). Ma ancora piu' importante sospetto che sia il comune "antimonoteismo". Ecco come un amico ha riassunto il nocciolo del problema meglio di come possa fare io, in una comunicazione privata: "purtroppo molti non si rendono conto che l'antimonoteismo sovrumanista non riguarda, se non di riflesso, la (giusta) critica nei confronti della gerarchia ecclesiastica: nel criticare il monoteismo (il principio giudaico o egualitario) quello che in realta' si vuole abbattere e' il valore dell'individuo davanti alla comunita', e la conseguente uguaglianza tra gli individui al di la' delle specifiche differenze culturali. Basterebbe leggere il libro di Vaj sui diritti dell'uomo per capirlo..."

Per ulteriori informazioni su sovrumanismo e dintorni vedi qui (sul sito) e qui (sul blog).

---

Dalla pagina di YouTube del video "Fuori dalle fogne":

Solo a Roma 50mila neofascisti. Usciti allo scoperto dopo anni di lotta politica semi-clandestina.

Lontani gli anni in cui nelle piazze risuonava lo slogan «Fascisti, carogne, tornate nelle fogne». Nella capitale 57 gli episodi di intolleranza solo nel 2008. Un viaggio nei luoghi più "neri" di Roma. Di solito proibiti alle telecamere. Tra i bunker segreti, il culto di Mussolini, la violenza da strada, la connivenza con le curve, l'antisemitismo. Le interviste a chi fa progetti di guerriglia urbana e a chi nega l'Olocausto. Un "racconto da dentro", in cui, senza veli, parlano i capi dell'estrema destra italiana.

7 commenti:

Tecnoumanista ha detto...

Riguardo al fatto che, in generale, questa specifica area del neofascismo cui si fa riferimento sia tutt'altro che transumanista (essendo i sovrumanisti solo una piccola minoranza al suo interno), direi che questa è una gran fortuna.

Infatti il transumanesimo italiano annovera un numero molto limitato di simpatizzanti - certamente inferiore di diversi ordini di grandezza rispetto ai simpatizzanti di Casapound e dintorni -, ed è per questo che i sovrumanisti, ancorché pochi, sono in grado di contaminarlo in modo molto pesante (vedi la situazione AIT, per l'appunto).

Se, tuttavia, tutti questi simpatizzanti della destra radicale dessero davvero ascolto alle prediche di Vaj & co, la situazione sarebbe ben più tragica, e il transumanesimo verrebbe inesorabilmente e del tutto fagocitato, visti i rispettivi rapporti di forza.

A tale proposito, questa riflessione ci consente anche di fare qualche (amara) risata (in realtà ci sarebbe da piangere), leggendo ad esempio la replica indirizzata a Stefano Vaj sempre su Vivamafarka, in risposta ai suoi innumerevoli tentativi di convincere i partecipanti di quel forum che il transumanesimo rappresenterebbe la via futura del fascismo:

**piu'che il transumanismo, e'la corrente sovrumanista che giudico ridicola oltre ogni dire.
quella che si e''presentata su mafarka con l'eugenetica, i figli sani, la tracotanza come esercizio di fierezza pagana tedesca, l'europa che grazie al transumanismo risorge con le armi tecnologiche, l'ubersoldaten, la vivisezione dei carcerati, il dominio del mondo, gli esperimenti genetici per creare il superuomo, l'uomo lupo tecnologico ecc.
(e non mi far mettere i link di tutte le volte che avete tediato mafarka con queste idiozie qui)
sono esattamente TUTTI gli argomenti che usano gli antifascisti quando sfottono il fascismo.
e attenzione, non dico combattere, dico proprio sfottere, perche'il livello della contesa, con questi argomenti, non puo'certo andare oltre la BURLETTA.
hai presente tutte quelle visioni falsate del fascismo da cartone animato denigratorio che ci vogliono ancora anni per cominciare a far superare, ecco, ci mancavano i sovrumanisti a riaccendere la scintilla della BURLA con le loro intemperanze sui supersoldati.
tu parli di recinti, di agorafobie, di infiltrazioni... invece la motivazione della mia ostilita' e' tutta qua, non mi piace vedere CP messa in relazione coi sovrumanisti del transumanismo, che giudico praticamente come i nazisti dell'illinois pero'in chiave logorroica.** (http://www.vivamafarka.com/forum/index.php?topic=77609.msg1345812#msg1345812).

LowRiderUmanista ha detto...

salve, sono rimasto BASITO leggendo questo articolo.
ma davvero nell'ambiente dell AIT c'e'chi pensa che esista una relazione tra i sovrumanisti e casapound?
bene, non e'cosi'.
la presenza di un (peraltro validissimo) appartenente a CP che collabora anche con l'AIT e'una coincidenza, come il fatto che io frequenti un circolo che so, di tennis non fa di CP il punto di riferimento dei tennisti neofascisti.
stefano vaj nessuno l'ha mai visto, nessuno lo conosce e nessuno lo segue, si limita a pontificare su un forum coi risultati degnamente riportati nel commento precedente.
per cui direi di evitare di postar video di Iannone in riferimento ai sovrumanisti, no?

Estropico ha detto...

Capisco le tue perplessita', ma l'inclusione del documentario di Repubblica su Casapound e' mirata esclusivamente a fornire ai lettori delle informazioni sul background politico dei sovrumanisti, e *non* ad affermare che Casapound sia in alcun modo sovrumanista.

Pensavo di aver evitato il rischio di eventuali confusioni includendo nell'articolo la seguente precisazione: "questa specifica area del neofascismo, e' tutt'altro che transumanista, o interessata ai nostri temi nella sua interezza, anzi, direi che i sovrumanisti siano una minuscola minoranza al suo interno".

Allo stesso tempo, se e' ovvio che Casapound non e' sovrumanista, mi sembra anche innegabile che i sovrumanisti facciano riferimento a quella specifica area politica e/o abbiano dei ruoli al suo interno, dato che Scianca ne e' il "Responsabile Cultura" e dato che Vaj modera un forum ad essa ben vicino.

LowRider-Umanista ha detto...

comprendo, ma ad uso e consumo dei lettori devo precisare:
il background "politico" dei sovrumanisti NON e'in alcun modo vicino a CP.
vi sfido a trovare, nel concreto, delle analogie.
basterebbe informarsi prima di vagheggiare:
http://www.casapounditalia.org/
CP non ha nulla a che spartire con gli squilibri sci-fi da nazisti da operetta di Vaj e compagnia prolissa, il paragone risulta addirittura offensivo.
i sovrumanisti NON sono una "minuscola minoranza al suo interno", semplicemente CP non sa nemmeno cosa siano i sovrumanisti.
il poco che sappiamo di loro suscita spesso riso, meraviglia e melanconiche moine di compassione.
sia ben chiaro.
Adriano Scianca e'responsabile culturale di CP e svolge egregiamente il suo lavoro.
Il fatto che scriva anche di transumanismo ed eventualmente frequenti, nel privato, tale ambiente non serva da cavilloso tentativo di individuare capricciose relazioni:
io ho un ruolo in CP e contemporaneamente giuoco a tennis.
il tentativo di ravvisare in me il nesso ideale tra il tennis e CP sarebbe del tutto artificioso e sofistico.
vivamafarka NON e'il forum di CP, e'un forum su cui scrive ANCHE gente di CP.
e'un forum fondato e moderato da persone (NON DI CP) molto vicine a Vaj, che lui collabori con loro nella gestione non mi pare questo grande scoop, in fondo.
gli utenti del forum che seguono Vaj sono solo utenti di vivamafarka e NON militanti di CP.
i militanti di CP seguono CP, non certo Vaj.
anzi, su vivamafarka, Vaj e'spesso dileggiato a morte e biasmato, dai militanti di CP.
quel che fanno altri utenti non e'affare di CP.
afferro l'equivoco e percepisco la vostra buona fede, spero di aver chiarito alcune circostanze

Estropico ha detto...

Ringrazio per il chiarimento e accetto quanto dici sul fatto che Casapound non sappia nemmeno cosa siano i sovrumanisti. Pero' poi leggo, per esempio, che Vaj si e' recato in "pellegrinaggio a Casapound" [1]. Quindi, forse potremmo essere d'accordo su quanto segue: Casapound non ha particolari simpatie per Vaj e per il sovrumanismo; Vaj e altri sovrumanisti hanno forti simpatie per Casapound; tale fatto, ovviamente, non significa che Casapound sia sovrumanista.

[1] http://estropico.blogspot.com/2010/04/transumanisti-in-strani-posti.html

LowRider ha detto...

siamo assolutamente d'accordo.
Vaj avra'anche simpatie per questo o quell'ambiente, direi che fa la differenza la "risposta" (abbastanza chiara) del dato ambiente ai suoi ammiccamenti:
http://www.vivamafarka.com/forum/index.php?topic=82704.0
la diatriba conseguente, guardacaso tra militanti di CP e amici personali di Vaj (che scrivono su VM), parla da sola.
persone molto piu'autorevoli non si sono pronunciate solo perche'non sanno nemmeno chi sia Vaj.
chi ha avuto tempo e voglia si e'espresso molto chiaramente su Vaj e i suoi tentativi fanciulleschi di seduzione :)
con rispetto,
M.

Anonimo ha detto...

Mah,
più che altro direi che è l'esatto contrario; in sostanza i regressivi Vaj, Scianca, etc... pretenderebbero di condizionare le idee e le vedute dell'AIT e del transumanismo in generale con le regole del loro circolo tennistico, ed è questo che stride ed è da questo che nasce la critica verso questi soggetti.

Quindi, per comprendere l'analisi su questo tema da parte di Estropico, è necessario avere chiaro il punto centrale di siffatta critica.