27 dicembre 2009

Il sequenziatore genetico da scrivania

Uno di questi desktop(vedi foto) in ogni ospedale, o persino in ogni studio medico di base, rivoluzionerebbe la pratica medica. Si tratta di un prototipo della Nanosphere ed e' stato gia' approvato dalla FDA per valutare come il patrimonio genetico di un paziente influisce sull'attivita' di un medicinale, il che permetterebbe di scegliere il tipo di medicinale piu' adatto e di ottimizzarne la dose. Sulla base di questa prospettiva, Future Pundit si lancia in qualche speculazione forse azzardata, ma interessante: un giorno il Dna di ogni neonato sara' sequenziato alla nascita e consultato ogni volta che sara' necessario prendere una decisione di carattare medico. E, in un futuro leggermente piu' in la', diverra' normale richiedere il profilo genetico di prospettivi sposi per valutarne la compatibilita', o persino nel caso di relazioni piu' temporanee. I miei due centesimi: ben vengano progressi del genere. La conoscenza e' potere, e mi sembra ovvio che un longevista armato di conoscenza di questo tipo potra' vivere piu' a lungo di un longevista costretto a prendere decisioni "al buio"...

Su Technology Review: Gene-Testing Machine for Doctors. A new device rapidly analyzes blood for medically relevant genetic variations.

1 commento:

Franco Fiori ha detto...

bello! quanto tempo impiega a elaborare la sequenza completa del genoma di una persona? e quanto costa?
cmq tra 10 anni sarà già un cimelio antiquato.