27 novembre 2009

E-Doll: la fantascienza di Francesco Verso

Segnalo con piacere l'uscita in edicola questo mese (novembre 2009) di E-Doll, romanzo di fantascienza di Francesco Verso che ha vinto con questa opera il prestigioso Premio Urania. Avendo già letto il suo bel romanzo di esordio Antidoti Umani posso dire che nelle opere di questo giovane ma promettente scrittore c'è sicuramente una interessante anima cyberpunk e transumanista. Ecco la quarta di copertina:

“Donna morta, rannicchiata in posizione fetale. Bagno di sangue, lividi ovunque. Bella mattinata mi si prospetta… Eri una squillo? Una di quelle disposte a tutto? Persino a farsi passare per una bambola di plastica?… Il polpastrello dell’investigatore sfiora una superficie tonda. Ne segue il percorso finché non tocca il prisma cilindrico della pompa cardiaca… ‘Accidenti! Credevo… invece non è una donna.’”

Ma se non è una donna, cos’altro è la vittima? La risposta viene da oltre il confine dell’umano, racchiusa in una sigla che si può pronunciare “e-doll” oppure “idol”. Loro servono a questo, a vivere gli eccessi senza superarli, a eccedere senza causare altri inutili decessi. Solo che, stavolta, l’esperimento è andato tragicamente male.

Su RaiNews24 la trasmissione Tempi Dispari ha dedicato una puntata al romanzo E-Doll e al movimento connettivista. Via: Beyond Human

2 commenti:

Ugo Spezza ha detto...

Vado a comprarlo....

Giovanni ha detto...

Ho appena finito di leggere Black Flag e domani inizierò a leggere E-Doll. Spero sia all'altezza.

Giovanni