21 novembre 2009

2012: la grande bufala smentita dalla Nasa

In una società impregnata di tecnologia come la nostra, ma sempre più assediata da nuovi profeti, impeti di irrazionalità e falsa ricerca del meraviglioso, allontanarsi dalla scienza o permettere che venga demonizzata, significa in realtà consegnarci ai veri demoni: l'irrazionalità, la superstizione, il pregiudizio, ed entrare in un'epoca di nuovo oscurantismo. (Carl Sagan, Il mondo infestato dai demoni. La scienza e il nuovo oscurantismo)

La razza umana ha i giorni contati? Esistono interi siti web dedicati, servizi tv, decine di libri e documentari che il più delle volte sfruttano la suggestionabilità e la creduloneria della gente. Stiamo parlando di quel fenomeno mediatico-sociale-newage che è il 2012, cioè la teoria pseudoscientifica catastrofista più in voga di questi ultimi anni.

Avevo già avuto modo di accennare qui che questo annuncio dell'apocalisse prossima ventura non è una semplice "moda" ma smuove in realtà le paure irrazionali dell'uomo riuscendo ad attecchire facilmente in quelle menti deboli (e di solito digiune di curiosità scientifica) che invece di guardare con fiducia al futuro nè sono spaventate (inconsciamente o meno). Ma credo che al di là di questa specifica teoria pseudoscientifica, si dovrebbe scandagliare più a fondo in questo tipo fenomeni di massa perchè potrebbero rivelare interessanti fiumi carsici dell'animo umano. E' infatti dall’inizio dei tempi, che profezie di ogni sorta annunciano la fine del mondo, ne parlano le religioni e le mitologie di tutto il mondo, sembra essere insomma una "figura archetipica" (per dirla alla Jung).

In attesa di un rinnovamento dell'umanità alla fine dei tempi (come l'armageddondell'escatologia cristiana) o di una catastrofe ultima e irreversibile (come il millenium bug o le eco-apocalissi moderne o la recente paura di pandemie alimentate dai massmedia) quello che cambia è solo la forma (religiosa o secolarizzata), che sia un futuro redentore o apocalittico è sempre in realtà l'uomo che vi proietta le sue speranze o angosce collettive. Forse sono risposte alla mancanza radicale di senso che sembra governare il mondo o forse visioni utopiche che tentano di rimediare al caos della storia. Certo è che chi ama le predizioni apocalittiche non considera mai seriamente il proprio annientamento, cosa che invece i transumanisti fanno da tempo cercando piuttosto di lottare per impedire la "vera catastrofe", quella progressiva che si manifesta con l'invecchiamento biologico fino a condurre alla morte.

Sia chiaro, non stiamo screditando qui anche gli studi scientifici sulle minacce alla civiltà umana (a tal proposito segnalo questo splendido articolo di Ugo Spezza) nè stiamo negando i cataclismi nel passato della storia naturale come eruzioni vulcaniche o impatto di asteroidi. Ma un conto sono i dati scientifici altra cosa la "letteratura popolare". Qui, con il 2012, ci troviamo proprio in questo secondo caso. E Hollywood molto astutamente non poteva farsi certo sfuggire l'occasione di guadagnarci sopra, l'uscita con tanto di megaeffetti speciali e di impressionanti scene spaccatutto (con tanto di Vaticano che rotola in testa alla gente...) del film 2012 di R. Emmerich ne è il prodotto sicuramente più alto o basso (a seconda di come vedete la cosa). Qui il trailer:



Ma abbandonando la fiction per tornare ai fatti e dimostrare che di scientifico in questa teoria non c'è assolutamente nulla vi riportiamo in esclusiva su questo blog la traduzione del FAQ della Nasa che ha proprio lo scopo di rispondere in modo semplice e comprensibile da tutti all'allarmismo ingiustificato di questa teoria del 2012 (le domande sono in corsivo):

Ci sono minacce per la Terra nel 2012? Molti siti Internet dicono che il mondo finirà nel dicembre del 2012.

Nulla di male succederà alla Terra nel 2012. Il nostro pianeta è rimasto intatto senza grossi problemi per più di 4 miliardi di anni, e gli scienziati seri di tutto il mondo non sono a conoscenza di alcun pericolo associato all'anno 2012.

Qual è l'origine della previsione che il mondo finirà nel 2012?

La storia comincia con la predizione che Nibiru, un ipotetico pianeta che avrebbero scoperto i Sumeri, è diretto verso la Terra. Questa catastrofe è stata inizialmente prevista per il maggio 2003, ma quando non è successo niente la data del giorno del giudizio è stato spostato in avanti al dicembre 2012. Poi queste due favole furono legate alla fine di uno dei cicli del calendario Maya al solstizio d'inverno nel 2012 - quindi, la data prevista per il Doomsday è il 21 dicembre 2012.

La fine del calendario Maya nel dicembre del 2012?

Proprio come il calendario che hai sul tuo muro della cucina, non cessa di esistere dopo il 31 dicembre, il calendario Maya non cessa di esistere il 21 dicembre 2012. Questa data è la fine del periodo Maya del lungo computo ma poi - proprio come il calendario che ricomincia dal 1° gennaio - un altro lungo periodo di numerazione inizia per il calendario Maya.

Potrebbe qualche fenomeno verificarsi quando i pianeti siano allineati in modo da avere un impatto sulla Terra?

Non ci sono allineamenti planetari nei prossimi decenni, la Terra non attraverserà il piano galattico nel 2012, e anche se questi allineamenti si verificassero, i loro effetti sulla Terra sarebbero trascurabili. Nel dicembre di ogni anno la Terra e il Sole si allineano con il centro approssimativo della Via Lattea, ma è un evento annuale senza alcuna conseguenza.

C'è un pianeta o una nana bruna chiamato Nibiru o Pianeta X o Eris, che si sta avvicinando alla Terra e che minaccia il nostro pianeta con distruzioni su vasta scala?

Nibiru e altre storie sui pianeti ribelli sono uno scherzo di Internet. Non esiste una base di fatto per queste affermazioni. Se Nibiru o il Pianeta X fosse reale e si stesse dirigendo verso la Terra nel 2012, gli astronomi lo avrebbero monitorato per almeno gli ultimi dieci anni, e sarebbe ormai visibile a occhio nudo. Ovviamente, non esiste. Eris è reale, ma è un pianeta nano simile a Plutone, che rimarrà nel sistema solare esterno, il più vicino che può giungere sulla Terra è circa a 4 miliardi di chilometri di distanza.

Che cosa è la teoria dello slittamento polare? È vero che la crosta terrestre fa una rotazione di 180 gradi attorno al nucleo in pochi giorni se non ore?

Una inversione della rotazione terrestre è impossibile. Ci sono movimenti lenti dei continenti (per esempio l'Antartide era vicino all'equatore centinaia di milioni di anni fa), ma questo è irrilevante rispetto alla previsioni di inversione dei poli. Tuttavia, molti dei siti catastrofisti tirano un'esca per ingannare la gente. Essi sostengono una relazione tra la rotazione e la polarità magnetica della Terra, che si modifica in modo irregolare, con l'inversione magnetica che si svolge ogni 400.000 anni in media. Per quanto ne sappiamo, una tale inversione magnetica non causa alcun danno alla vita sulla Terra. Una inversione magnetica è comunque molto improbabile che accada nei millenni successivi.

C'è pericolo per la Terra di essere colpiti da una meteora nel 2012?

La Terra è sempre stata oggetto di impatti con comete e asteroidi, anche se i grandi "successi" sono molto rari. L'ultimo grande impatto è stato di 65 milioni di anni fa portando all'estinzione dei dinosauri. Oggi gli astronomi della NASA stanno svolgendo un'indagine denominata Spaceguard per trovare eventuali grandi asteroidi vicini alla Terra molto prima che ci colpiscano. Abbiamo già stabilito che non ci sono asteroidi che ci minacciano grandi come quello che ha ucciso i dinosauri. Tutto questo lavoro è fatto apertamente, con dati inviati ogni giorno al sito web NASA NEO Program Office, in modo da poter verificare di persona che nulla è previsto che ci colpisca nel 2012.

Quali sono le considerazioni degli scienziati della NASA riguardo le predizioni sul giorno del giudizio?

Per ogni predizione di catastrofe o di cambiamenti drammatici, nel 2012, dove è la scienza? Dove sono le prove? Non c'è niente, e per tutte le affermazioni immaginarie, se sono in libri, film, documentari o su Internet, non possiamo cambiare questo semplice fatto. Non vi è alcuna prova credibile di una delle affermazioni a sostegno di eventi insoliti che si svolgono nel mese di dicembre 2012.

C'è un pericolo di tempeste solari giganti previste per il 2012?

L'attività solare ha un ciclo regolare, con picchi di circa ogni 11 anni. Vicino a questi picchi di attività, brillamenti solari possono causare qualche interruzione delle comunicazioni via satellite, anche se gli ingegneri stanno imparando a costruire sistemi elettronici, che sono protetti contro la maggior parte delle tempeste solari. Ma non vi sono rischi specifici connessi con il 2012. Il massimo solare successivo si verificherà nella cornice tra il 2012-2014 in cui si prevede un ciclo medio di energia solare, niente di diverso da cicli precedenti nel corso della storia.


Leggi le oltre 200 risposte degli astrobiologi della NASA su Nibiru (in inglese).

8 commenti:

ClaudioLXXXI ha detto...

Se vuoi farti quattro risate, o ben più di quattro, cerca su google "Giacobbo fotoni" e leggi fino a quanto in basso può scendere un cosiddetto divulgatore...
:-D

extropolitca ha detto...

2012 non è una bufala, è una farfalla che fa finta di essere una bufala.

Questa è la bufala, anzi, una balena.

Franco Fiori ha detto...

non è una bufala, i Maya avevano anche previsto 15-20 anni precedenti al 2012 in cui i terremoti, il vulcanismo e i problemi socio economici sarebbero aumentati in tuto il mondo, ed è cio' che puntualmente si è verificato. Nel 2012 ci sarà un culmine di questi eventi, anche perchè il Sole avrà un picco di attività nel 2012, e questo è scientificamente accertato.
E anche se il calendario Maya "non finisce nel 2012" comunque nel 2012 finisce un "ciclo", un "mondo" e ad ogni fine di ciclo secondo i Maya ci sono gravi cataclismi che lasciano un segno profondo nell' umanità.
i Maya non hanno mai sbagliato una previsione ( vedi eclissi etc) e non credo che sbaglino neanche in questo caso..

Painlord2k ha detto...

Perché non cerca lavoro presso il Climate Research Unit dell'Università dell'East Anglia?
Ho sentito dire che dovrebbero liberarsi presto dei posti di veggenti.

Franco Fiori ha detto...

I Maya non basavano le loro predizioni su "veggenza" supernaturale, ma semplicemente dall' osservazione del Cielo, del Sole e dal ricordo tramandato di precedenti catclismi e aavenimenti cosmologici di decine di migliaia di anni fa. Hanno compreso che esistono dei cicli nell'attività solare e nelle emissioni di energie provenienti dal centro della galassia. E ripeto che le loro previsioni si stanno già avverando, cominciando negli anni 80. E ripeto che il picco di attività solare del 2012 è già confermato scientificamente. Un caso? non credo proprio.

Anonimo ha detto...

SI PUO' CREDERE A UN POPOLO -QUELLI DEI MAYA- CHE UCCIDEVANO I LORO ATLETI DOPO UN GIOCO PER SACRIFICARLI ALLE LORO DIVINITA', SI PUO' DEFINIRLO UN POPOLO AVANZATO QUANDO IL LORO MASSIMO DELLA TECNOLOGIA ERANO GLI ARCHI E LE FRECCIE. IO NON SONO UNO SCENZIATO MA' PENSO CHE IL LORO CALENDARIO SI E' INTERROTTO PERCHE' AVEVANO FINITO LA PIETRA O SI ERANO ROTTI LE SCATOLE DI FARLO. NOI IN CONFRONTO A LORO TECNOLOGICAMENTE SIAMO DEI GIGANTI ABBIAMO SCONFITTO MALATTIE CHE UNA VOLTA ERANO INCURABILI, ANDIAMO NELLO SPAZIO E COSTRUIAMO OPERE CHE LORO NEANCHE IMMAGGINAVANO. QUINDI TI DICO CHE LE PROFEZIE DEL 2012 SONO TUTTE UNA BUFALA STAI TRANQUILLO E VEDRAI CHE IL 2013 SARA' BELLISSIMO, E SE IL MONDO FINIRA' -IN QUANTO NULLA E' ETERNO - NON SARA' CERTO PER LE PROFEZIE DEI MAYA.

Anonimo ha detto...

grazie

Anonimo ha detto...

NON METTO IN DUBBIO CHE I MAYA OSSERVANDO IL CIELO SIANO STATI IN GRADO DI DETERMINARE I CICLI DELL'ATTIVITA SOLARE OPPURE DI FORMULARE TANTE BELLE TEORIE SULL' UNIVERSO - GALILEO GALILEI HA FATTO DI MEGLIO E SI E' COSTRUITO ANCHE UN TELESCOPIO COSA CHE I MAYA NON HANNO FATTO-.
MA TI CHIEDO I MAYA SAREBBERO STATI IN GRADO DI SAPERE CHE ESISTE UN CAMPO MAGNETICO TERRESTRE E SPIEGARNE L'ORIGINE E IL FUNZIONAMENTO , OPPURE QUANTO TEMPO IMPIEGHERA' IL SOLE PER CONSUMARE IL CARBURANTE DI CUI E COMPOSTO O ANCORA COME NASCE E COME MUORE UNA STELLA. DOPO TUTTO QUESTO - E CE NE SAREBBE TANTO ALTRO - NON PRETENDO CHE CHI CREDE NELLE PREDIZIONI DEI MAYA CAMBI IDEA IN QUANTO OGNUNO E' LIBERO DI PENSARE A QUELLO CHE VUOLE, MA DICO SOLAMENTE CHE PER ME I MAYA NON AVEVANO DELLE CONOSCENZE NE STRUMENTAZIONI O BASI SCIENTIFICHE TALI DA POTER FORMULARE DELLE PREDIZIONI COME QUELLA DEL 2012. A QUESTO PUNTO TI DIRO' CHE SOLO IL TEMPO DIRA' CHI HA RAGIONE E PER QUESTO SPERO PROPRIO DI AVER RAGIONE IO ANZI NE SONO FERMAMENTE CONVINTO.