18 settembre 2009

Progressi per Acceleron Pharma ACE-31 (inibitore della miostatina)

L’ACE-31 è una molecola che “cattura” la miostatina (la proteina che limita la crescita muscolare) e le impedisce di avere effetto sui muscoli. La Acceleron Pharma ha presentato i risultati dei suoi test clinici di Fase 1 al 14th International Congress of the World Muscle Society. La somministrazione di una singola dose di farmaco è stata ben tollerata dai soggetti e gli effetti riscontrati sono apparsi correlati alla dose somministrata. Nel 2010 inizieranno i test multi-dose su volontari sani. Il comunicato stampa della Acceleron Pharma: Acceleron Pharma's ACE-031 Increases Lean Body Mass in Phase 1 Single Dose Clinical Trial

Di inibitori della miostatina abbiamo gia' parlato qui, qui e qui.



La foto mostra una vacca Belgian Blue, la cui razza manca del gene che codifica la miostatina. Oltre ad un enorme quantità di muscoli, la razza bovina è perfettamente normale.

9 commenti:

Ugo Spezza ha detto...

Certamente avere un fisico più efficiente è utile a tutti. Bisogna vedere però se i tendini reggono quando le masse muscolari vanno oltre il limite.

Inoltre non vedo (o non ho capito) cosa questa molecola possa dare in senso longevista, forse nulla...

Hill ha detto...

"La razza bovina è perfettamente normale"?

Leggendo su Wikipedia alla voce "Belgian Blue" si evince che "Cows bred to double-muscled bulls are often unable to give birth naturally, requiring a caesarean section. Double-muscled cows also can experience dystocia, even when bred to normal beef bulls, or even dairy bulls, because of narrowing of the birth canal."

Forse proprio normale non è.

Estropico ha detto...

Hai ragione sui tendini - vedi qui: http://estropico.blogspot.com/2008/01/miostatina-mercato-nero-e-tendini.html

Forse sara' necessaria una terapia genica, in parallelo: http://estropico.blogspot.com/2008/02/inibitori-miostatina-aggiornamento.html

>Inoltre non vedo (o non ho capito) cosa questa molecola >possa dare in senso longevista, forse nulla...

Basta una parola a spiegarlo: sarcopenia (http://it.wikipedia.org/wiki/Sarcopenia)

E la definizione di Wikipedia ignora l'impatto metabolico della perdita di massa muscolare.

Ciao,
Fabio

extropolitca ha detto...

Alcuni dubbi sono legittimi, ma ci sono soluzioni:
1) Il problema dei tendini è dovuto principalmente al fatto che i tendini non si rafforzano altrettanto velocemente quanto i muscoli. Dando tempo al tempo, i tendini arrivano al livello dei muscoli. Ovviamente molti atleti di forza si allenano costantemente per stimolare la crescita muscolare e questo mette sotto stress anche i tendini. Se lo stress è eccessivo i tendini non riescono a sovracompensare e ad aumentare di dimensione. Togliendo la necessità di parte dell'allenamento, ci sarebbe meno stress sui tendini, che potrebbero star dietro meglio ai muscoli.

2) Tenuto conto che i parti cesarei si fanno anche troppo comunemente, direi che il problema è limitato. Da quel che ho letto, comunque, le donne atlete hanno meno problemi di parto proprio perché hanno una muscolatura pelvica più forte. Ovviamente non si vuole raggiungere il livello della Belgian Blue per gli umani. Va aggiunto che, se si somministra un farmaco che inibisce la miostatina, i muscoli possono crescere, ma se si smette di somministrarlo, i muscoli diminuiranno.

3) Come diceva Estropico, il problema della perdita muscolare, in particolare nell'anziano e nelle persone malate di cancro (e altre patologie) produce alterazioni metaboliche importanti. Una volta che una persona perde la forza di muoversi diventa dipendente e la sua qualità di vita crolla. Non solo, ma è anche esposto a tutta una serie di rischi come piaghe da decubito, malnutrizione, etc. proprio perché fatica a muoversi.

marta ha detto...

ma che effetto potrebbe avere una tale terapia sul cuore?

Estropico ha detto...

Ottima domanda. Non ho una risposta, ma e' ormai qualche anno che seguo gli sviluppi nel settore e non ho mai letto niente a proposito di effetti collaterali negativi sull'apparato circolatorio...

extropolitca ha detto...

Se non abbiamo letto di problemi con il cuore fino ad ora, che hanno iniziato le sperimentazioni sugli umani, è probabile che non ce ne siano di rilevanti.

La domanda, comunque, non è banale. Esistono patologie che inducono una crescita eccessiva che ha delle ripercussioni sul cuore. In particolare, se non ricordo male, l'acromegalia. Si tratta di un eccesso di produzione di HGH (ormone della crescita umano) che però induce il diabete mellito. Il danno al cuore, quindi, è in gran parte dovuto al diabete non controllato non direttamente all'ormone in eccesso.

Dato che gli inibitori della miostatina agiscono aumentando direttamente il muscolo senza interferire con il sistema ormonale, la presenza di una maggiore massa muscolare probabilmente migliora invece che peggiorare la salute del cuore.

Lo scoprire solo provando.

Anonimo ha detto...

Come mettersi in contatto con qualche rappresentante ?

Anonimo ha detto...

La inibiamo si o no!
Dove si accquista!
Quali sono gli effetti collaterali di questo farmaco che inibisce...grazie in fede colombo