8 giugno 2009

Video: Ray Kurzweil a TED



Il video qui sopra (in inglese, sorry!) e' stato girato il febbraio scorso ed e' appena arrivato su TED - Ideas Worth Spreading. Kurzweil presenta il suo noto percorso verso la singolarita' tecnologica (legge di Moore, progresso esponenziale, legge del ritorno accelerato, etc). Di nuovo, c'e' il rassicurante commento che la crisi economica corrente non avra' alcun impatto sul progresso dei computer (il che non dovrebbe sorprendere, dato che ne' guerra, ne' pace, ne' boom economici, ne' Grande Depressione sono riusciti a deviarne la traettoria). Ma la novita' piu' interessante sono gli aggiornamenti dei grafici originalmente pubblicati in La singolarita' e' vicina e che arrivavano solo al 2002. Kurzweil li ha aggiornati al 2007 e grafico dopo grafico, vedi il video, la tendenza verso la crescita esponenziale continua... Kurzweil si occupa anche del problema del software in quanto freno all'emulazione del cervello umano e non ne sembra preoccupato, dato che le tecnologie di scanning migliorano al passo della legge di Moore e possiamo gia' modellare una ventina di regioni del cervello. Kurzweil non cita il mind uploading (qui e qui, su Estropico), ma le implicazioni sono ovvie. Un altro passaggio interessante riguarda energia e ambiente: ogni due anni la quantita' di energia solare "raccolta" raddoppia e fra altri otto raddoppi (sedici anni) potremo soddisfare il 100% dei nostri bisogni energetici con il solare (non mi e' chiaro, pero', se si riferisca ai bisogni energetici di oggi o a quelli del 2025 - ad ogni modo si tratterebbe solo di aspettare pochi altri "raddoppi"). Il video si conclude con l'annuncio del lancio della Singularity University, ma quella ormai e' una notizia vecchia (vedi qui e qui).

Su TED c'e' anche il transcript dell'intera presentazione (clicca una riga del transcript per portare il video a quel punto).

1 commento:

Franco Fiori ha detto...

Ecco, il progresso dell'informatica è la sezione più avvincente e più probabile delle idee transumaniste e delle previsioni di Kurzweil. Senza dubbio la potenza, l'intelligenza e la diffusione dei computer e dei robot crescerà esponenzialmente con vantaggi immensi per tutti.