26 giugno 2009

Inibitori della miostatina - aggiornamento

Ricordate gli inibitori della miostatina (l'enzima che limita la crescita muscolare)? Qui una serie di post al proposito di qualche tempo fa. Adesso, dei ricercatori hanno incrociato dei topi Ogm predisposti all'aterosclerosi con dei topi il cui gene per la miostatina e' stato soppresso. Alcuni dei topini delle generazioni successive hanno dimostrato entrambe le caratteristiche e sono questi che ci interessano, dato che non solo hanno muscoli da body-builder, ma anche meno grasso corporeo, resistenza all'ateriosclerosi (nonostante una dieta studiata apposta per causarla) e ottimi livelli di glucosio nel sangue che indicano una forte resistenza al diabete. I risultati di questo studio confermano che gli inibitori della miostatina sono delle sostanze estremamente interessanti dal punto di vista longevista - il problema e' che e' piu' semplice far nascere dei topi di laboratorio il cui gene per la miostatina e' stato soppresso, che sopprimere la miostatina in esseri umani adulti. Dovremo continuare ad aspettare l'arrivo degli inibitori della miostatina farmaceutici. Hat-tip a FuturePundit.

Nessun commento: