19 giugno 2009

Il termometro della vecchiaia

Interessantissima scoperta quella fatta dai ricercatori dell'Università della North Carolina: la proteina p16INK4a ha una caratteristica unica, almeno fino a questo momento: mano a mano che l'età avanza, la sua concentrazione nel sangue aumenta, così come aumenta se il soggetto è un fumatore o non sportivo, non subisce variazioni qualora invece presenti segni di obesità. Come riporta la news, la misurazione della proteina è molto semplice e fatta tramite un prelievo di sangue; la p16INK4a quindi potrebbe essere usata come un termometro per sapere l'età reale di un organo da trapiantare o di un paziente post-intervento. Il test è stato condotto positivamente già su un gruppo di 170 pazienti sani. Bruno Lenzi

Nessun commento: