11 febbraio 2009

Calcola le tue aspettative di vita

Vuoi sapere quanti anni ti restano? Cerca il numero piu' vicino alla tua eta' sull'asse orizzontale del grafico XY qui sopra. Segui la tua barra fino in cima. Tira una riga (immaginaria!) fino all'asse verticale, a sinistra. Quel numero rappresenta le tue aspettative di vita. Naturalmente, il risultato e' puramente statistico (non solo: i dati sono del 2005, si limitano agli Stati Uniti, e non fanno distinzione di sesso o di razza - e in questi casi e' di dovere essere politicamente scorretti). Il grafico e' opera di Charles Platt (Wikipedia, homepage), scrittore di fantascienza, crionicista e guest-blogger di Boing-Boing, sul quale ha pubblicato gli articoletti contenenti il grafico qui sopra e quello qui sotto (prosaicamente intitolati Charts: 1 e Charts: 2). Nel corso degli anni le aspettative di vita si sono allungate e continuano a migliorare, grazie a migliorate condizioni igieniche, antibiotici, etc, ma l'eta' massima non sembra voler salire di molto sopra i cent'anni, forse anche per la mancanza di investimenti nella ricerca longevista (e a questo punto il buon Platt non perde l'occasione per menzionare gli sforzi della Methuselah Foundation). Nel suo secondo grafico, qui sotto, Platt analizza i dati sulle aspettative di vita di una persona nata nel 2004 (anche in questo caso i dati sono per individui di entrambi i sessi, di tutte le etnie, negli USA).

Supponendo che i fattori che impattano la mortalita' rimangano invariati, il 50% di coloro nati nel 2004 raggiungeranno gli 80 anni di eta', una percentuale che cala rapidamente negli anni successivi. La buona notizia e' che una proiezione simile, fatta negli anni '50 per coloro nati nel 1949 avrebbe dato risultati molto diversi: solo un individuo su cinque sarebbe arrivato agli 80 anni. La morale? I fattori che influenzano la mortalita' non sono immutabili. Che risultati darebbe un grafico simile fra altri cinquant'anni? La risposta di Platt e' che dipende dalle nostre priorita': se decideremo di pagare il prezzo necessario a salvare la vita di innumerevoli persone, investendo nella ricerca anti-invecchiamento, allora il risultato potrebbe sorprenderci.

Hat-tip a Fight Aging.

Nessun commento: