18 gennaio 2009

Verso l'uso responsabile di medicinali per il potenziamento cognitivo da parte delle persone sane

La tendenza verso l'accettazione del potenziamento umano accelera e questo articolo su Nature ne e' la prova: "Verso l'uso responsabile di medicinali per il potenziamento cognitivo da parte delle persone sane" (Towards responsible use of cognitive-enhancing drugs by the healthy). Traduco letteralmente il sottotitolo: "La societa' deve rispondere alla crescente domanda di potenziamento cognitivo. Tale risposta deve partire dal rifiuto dell'idea che 'potenziamento' sia una parolaccia, sostengono Henry Greely e colleghi."

Nessun commento: