28 gennaio 2009

Bioremediation: ambientale e cellulare



Il Biodesign Institute della Arizona State University e la Methuselah Foundation operano in settori diversi, la bioremediation ambientale e la ricerca anti-invecchiamento, ma collaborano su diversi progetti in quanto entrambi devono confrontarsi con lo stesso problema: l'accumularsi di "junk", sia esso nell'ambiente o nell'organismo. Ed entrambi mirano a rimuovere tale accumulo senza danneggiare ulteriormente il suolo o i tessuti da esso contaminati. John Schloendorn si occupa dell'accumulo di junk che si verifica con l'invecchiamento, come il colesterolo nelle arterie, o le placche tipiche dell'Alzheimer, ed e' quindi alla ricerca di enzimi naturali che siano in grado di rimuovere tali sostanze e che possano essere utilizzati clinicamente. Il tutto fa' parte del progetto LysoSENS della Methuselah Foundation (qui tutti i dettagli sul loro sito, qui in italiano, su Estropico). Nel video, di circa due minuti, Schloendorn illustra brevemente il progetto.

Nessun commento: