13 maggio 2016

Il vice-presidente transumanista...


Pettegolezzi transumanisti... A quanto pare, il "candidato transumanista" alla Casa Bianca (Zoltan Istvan), avrebbe avuto un "colloquio" con un candidato, Democratico o Repubblicano, per il posto di vice presidente.

Stento a crederci. D'altra parte, non c'e' dubbio che questa e' una campagna elettorale fuori dall'ordinario... Chi potrebbe essere il candidato, quindi? Istvan non lo dice, e il giornalista di CNET ci informa che gli organizzatori delle campagne elettorali di Trump, Clinton e Sanders non hanno risposto alle sue domande al proposito...

Non ci resta dunque che la fantapolitica. Dubito che Donald Trump possa avere il minimo interesse o rispetto per immortalismo e dintorni... Hyllary Clinton? Improbabile, a meno che stiano facendo colloqui con migliaia di potenziali vicepresidenti... Se dovessi scommettere, punterei su Bernie Sanders, con il quale almeno qualche punto in comune ci sarebbe (dopotutto, e' il candidato scelto dai futuristi USA). L'articolo di CNET, invece, sembra propendere per Clinton, sulla base di una dichiarazione di Istvan, il quale avrebbe contattato il team Clinton per offrirsi come consulente per le tecnologie, dato che potrebbe attirare le simpatie dei fan di Sanders (dovesse essere Clinton il candidato democratico, come sembra).

Non e' la prima volta che, di fronte alle attivita' di un transumanista "di fama", mi chiedo quanto egli sia spinto dall'entusiasmo per "la causa", e quanto dalla compulsione all'autopromozione... Forse e' impossibile districare le varie motivazioni che spingono qualsiasi personaggio politico. Non c'e' il minimo dubbio che Istvan abbia un vero talento per attirare l'attenzione dei mass media, il che ha il vantaggio di diffondere memi transumanisti, anche se e' doveroso ricordare che la "candidatura" di Istvan e controversa nel movimento H+ e personalmente posso solo descrivermi come ambivalente nei suoi confronti.

Chiudo con una dichiarazione di Istvan che m'e' piaciuta, piu' che altro, lo ammetto, perche' conferma una mia ormai vecchia idea. Parlando del suo potenziale ruolo vice-presidenziale, Istvan dice di vedersi come un Al Gore, il quale sfrutto' il suo ruolo per trasformarsi in un alfiere dell'ambientalismo, che, ai tempi, era ancora un interesse minoritario. Ovviamente, Istvan promuoverebbe il transumanesimo, il quale, "fra 10-15 anni, sara' importante quanto l'ambientalismo". Penso sia circa dieci anni fa che feci la stessa previsione, ma pensando a 20 anni nel futuro. Vedo che le nostre stime, piu' o meno, combaciano...

Su CNET: The surprising way Transhumanist Zoltan Istvan could make it to the White House. CNET exclusive: The only pro-immortality candidate could eventually team up with one of the big names in the race.

Nessun commento: