24 marzo 2016

Il TA-65 allunga i telomeri criticamente corti (2)

Una lettrice mi chiede un aggiornamento sul TA-65 e, visto che il post in questione e' vecchiotto, rispondo qui, invece che nei commenti a quel post.

Guardacaso, ci sono un paio di recentissimi studi al proposito, dei quali riassumo/traduco le conclusioni:

Il primo e' uno studio su pazienti afflitti da degenerazione maculare. La somministrazione (via orale) di TA-65 ha significativamente ridotto la funzione maculare rispetto al gruppo di controllo e lo avrebbe fatto tramite la sua azione sui telomeri. Si tratta solo di uno studio pilota (68 pazienti) e pare ci sia in preparazione uno studio con numeri piu' alti, ma si tratta pur sempre di uno studio randomizzato e con controllo placebo.

Evaluation of an oral telomerase activator for early age-related macular degeneration - a pilot study.

Il secondo e' anch'esso su esseri umani, randomizzato, in doppio-cieco e con controllo-placebo. 117 pazienti positivi al citomegalovirus hanno ricevuto TA-65 per un anno. Quelli che hanno assunto "basse dosi" di TA hanno dimostrato "significativamente allungati telomeri" (purtroppo lo studio non specifica cosa si intenda per "basse dosi", limitandosi a citare che si tratta di "250 units"). Il gruppo di controllo ha invece subito un accorciamento. Si noti pero' che le alte dosi (1000 units), hanno dimostrato "una tendenza" all'allungamento rispetto al gruppo di controllo, ma senza raggiungere la significativita' statistica.

A Natural Product Telomerase Activator Lengthens Telomeres in Humans: A randomized, double blind and placebo controlled study.

1 commento:

Sofia Loro ha detto...

Grazie mille per la disponibilità. Sto promuovendo un prodotto con TA65 e mi interessava avere un parere esterno.