14 dicembre 2015

Elon Musk, Peter Thiel e altri imprenditori di Silicon Valley investono un miliardo di dollari per l'Intelligenza Artificiale "buona"


Il settore dell'Intelligenza Artificiale (IA) e' nel mezzo di un vero e proprio Rinascimento... Dopo quelle di Google, Apple, Facebook e Microsoft ora arriva un'iniziativa no-profit, ma altrettanto ben finanziata. L'altra fondamentale differenza, e' che Musk ha spesso espresso le sue tutt'altro che infondate paure sul futuro dell'IA e che OpenAI (questo il nome dell'iniziativa) mirera' specificamente alla creazione di Friendly AI (IA "amichevole", o "buona").

Non e' una notizia da poco, ma al momento non trovo nulla sui media italiani, a parte questo articolo su HDblog.it: I Big della Silicon Valley fondano 'OpenAI', per un'Intelligenza Artificiale "buona".

Dall'articolo:
Un gruppo di investitori e aziende di spicco della Silicon Valley hanno annunciato la nascita di 'OpenAI', un centro di ricerca no-profit che ha come obiettivo far progredire le conoscenze sull'Intelligenza Artificiale e assicurare che essa porti benefici all'intera umanità e non venga utilizzata per soli fini di profitto. I fondatori del progetto hanno già raccolto 1 miliardo di dollari in donazioni, che saranno sufficienti ad alimentare la ricerca nel settore per molti anni.
Queste sono le parole che descrivono la missione di 'OpenAI', come riportato nel sito ufficiale: Poichè la nostra ricerca è libera da vincoli di finanziamento, possiamo meglio focalizzarci sull'impatto positivo [dell'AI] sull'umanità. Noi crediamo che l'Intelligenza Artificiale debba essere un'espansione delle volontà individuali dell'uomo e, nello spirito della libertà, debba essere tanto largamente ed equamente distribuita quanto sicura. 
Dalla stampa anglofona:

Bloomberg: Elon Musk and Other Tech Titans Create Company to Develop Artificial Intelligence

Medium.com: How Elon Musk and Y Combinator Plan to Stop Computers From Taking Over
They’re funding a new organization, OpenAI, to pursue the most advanced forms of artificial intelligence — and give the results to the public

Il sito di OpenAI: Introducing OpenAI

Nessun commento: