31 luglio 2015

Il transumanesimo e la Chiesa


Segnalo Transhumanism and the Church - riflessioni teologiche su tecnologie e potenziamento umano, una conferenza che si terra' a settembre a Birmingham, presso il Centre for Science and Religion della Samford University.

Dal sito dell'evento (traduco/riassumo):

La tecnologia ha trasformato il nostro mondo nel corso dell'ultimo secolo e promette ulteriori cambiamenti nei prossimi anni. Le tecnologie emergenti hanno il potenziale di rivoluzionari il corpo umano e, forse, anche la nostra comprensione della natura umana. "Transumanesimo" e' il nome del movimento che accoglie con entusiasmo l'opportunita' di trascendere i limiti corporali con le nuove tecnologie, particolarmente la possibilita di estendere le speranze di vita e di potenziare le abilita' fisiche e intellettuali. I suoi piu' ottimistici sostenitori predicono un futuro nel quale la morte e' stata sconfitta tramite le biotecnologie o il trasferimento degli stati mentali su computer. Quale dovrebbe essere la reazione della Chiesa al transumanesimo e alle potenzialita' del potenziamento umano?

E ricordo che su questi temi l'Italia ha fatto da battistrada con un convegno del 2009: L'idea dell'immortalità terrena. Una nuova sfida per la teologia.

Nessun commento: