25 maggio 2015

Project Lazarus: un film di fantascienza sul tema dell'ibernazione

Uno sketch da 2001 Odissea nello spazio
Tutto quello che no so, e per ora non e' molto, viene da qui: il regista e' spagnolo, una delle attrici e' nipote di Charlie Chaplin e il film uscira' nel 2016. Questa e' la sinossi, dal link qui sopra: Marc e' un uomo ambizioso, di successo e con molti progetti. Quando riceve una diagnosi terminale, con solo pochi mesi di vita, non riesce ad accettare la morte e si fa ibernare (tramite sospensione crionica). La sua ragazza e' sconvolta. 70 anni dopo, nel 2085, Marc e' il primo criopreservato ad essere riportato in vita, ma il tutto non si svolge come da lui sperato...

Dal Dormiglione di Woody Allen e dal classico 2001 di Kubrick, fino al Vanilla Sky di Tom Cruise, o alla saga di Alien, non mancano certo i film che sfruttano l'ibernazione umana (o una qualche forma di animazione sospesa) come stratagemma per portarci nel futuro. Quello segnato oggi potra' non avere il successo stellare di tali precedenti, ma non penso sara' un problema. La crionica ha cominciato ad apparire in film di grande successo dagli anni '60, senza che cio' ne abbia mai causato la rapida diffusione. Un film in piu' puo' sempre aiutare, ma non mi aspetto certo una rivoluzione. I problemi della crionica sono altri e temo che solo la rianimazione di un mammifero (e magari di un cane, piuttosto di un topo di laboratorio) potra' farci superare quelle barriere psicologiche che ancora fanno dell'ibernazione una scelta per pochi.

Nessun commento: