16 marzo 2015

La "speranza esistenziale"

Mi occupo spesso di rischi esistenziali, su questo blog e visti gli sviluppi tecnologici che intravedo all'orizzonte, mi sembra non solo dovuto, ma anche inevitabile. Per rischio esistenziale si intende la possibilita' di un evento in grado di eliminare la vita intelligente sul pianeta (supervulcani, asteroidi, superintelligenze ostili, etc). Ma a volte mi sembra di sconfinare in quella che e' stata scherzosamente definita, in inglese, disasturbation: una masturbazione mentale basata sull'ossessivo concentrarsi su possibili rischi futuri. Mi fa quindi piacere notare che il Future of Humanity Institute, da anni all'avanguardia nello studio dei rischi esistenziali, abbia introdotto un nuovo concetto, quello di "speranza esistenziale": la possibilita' di un futuro evento estremamente positivo. Un perfetto esempio sarebbe una singolarita' tecnologica conseguente l'arrivo di una friendly AI.

Il paper (il cui scopo e' anche quello di aggiornare la definizione di "rischio esistenziale"): Existential Risk and Existential Hope: Definitions (PDF)

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Domanda che c'entra parzialmente (ma poi neanche tanto!).
Quale può essere considerata al mondo, oggigiorno, la... chiamiamola molto forzatamente "entità", più vicina ad una vera e propria intelligenza artificiale? Watson di IBM?
Se sì, sta compiendo reali progressi nell'avvicinarsi ad un livello paragonabile a quello di un uomo? Con che ritmi?
Ne sentiamo parlare di quando in quando, ma qualcosa di "sodo e concreto" non è sempre facile intuirlo da articoli o altro.

GNR

Estropico ha detto...

Quale sia l'IA piu' avanzata e' questione d'opinione... Per quanto riguarda Watson sembra avere deciso che da grande fara' il dottore :-) e l'IBM ha creato una business unit intorno a lui:

http://en.wikipedia.org/wiki/Watson_%28computer%29#Current_and_future_applications

Inoltre intrattiene i lettori del NYT che volessero giocare a Jeopardy con lui:

http://www.nytimes.com/interactive/2010/06/16/magazine/watson-trivia-game.html

Ciao,
Fabio

Anonimo ha detto...

L'area medica è probabilmente una se non la più importante in assoluto :D. Ma io mi riferivo a progressi verso la creazione di un'entità cosciente o comunque che lo sembri in tutto e per tutto, una vera IA Forte; si conoscono progetti che puntino esplicitamente a ciò? (Che siano militari, di Google e quindi R. Kurzweil, della stessa IBM... anche se forse non lo dichiarerebbero :-) ).

Estropico ha detto...

A parte gli sforzi del MIRI non sono sicuro ci siano altri progetti esplicitamente in quella direzione.

Ciao,
Fabio