10 marzo 2014

Letture: il futuro della mente, di Michio Kaku

Segnalo che Michio Kaku torna in libreria con The Future of the Mind. Dalla pagina di Amazon (traduco/riassumo liberamente)

Kaku affronta il piu' affascinante e complesso oggetto nell'universo conosciuto: il cervello umano.

Per la prima volta nella Storia, i segreti del cervello vengono svelati da scansioni hi-tech. Quella che era, una volta, fantascienza, sta diventando una sorprendente realta'. Registrazione di memorie e sogni, telepatia, controllo mentale di avatar e telekinesi non sono piu' solo delle possibilita': sono gia' in esistenza.  

The Future of the Mind e' un'autorevole panoramica sulla ricerca condotta nei laboratori di punta internazionali, ricerca resa possibile dai recenti progressi delle neuroscienze e della fisica. Alcuni possibili scenari futuri esplorati da Kaku: sostanze per il potenziamento cognitivo; "caricare" il cervello su di un computer un neurone alla volta; inviare pensieri ed emozioni tramite un "web del cervello"; controllare computer e robot con la mente; spingerci ai limiti dell'immortalita'; trasmettere la nostra coscienza attraverso l'Universo. [mio commento: he! Kaku non avra' capito gran che' quando si parla di crionica, ma non delude mai nel suo ruole di divulgatore di memi transumanisti!]

Kaku ci porta in un grand tour di quanto potrebbe avere in serbo il futuro, illustrando non solo il funzionamento del cervello ma anche come le tecnologie all'orizzonte cambieranno la nostra vita quotidiana.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Non so dove scriverlo, perciò lo farò qui.

Oggi al tg ho visto un servizio sui computer quantistici, in cui ad una conferenza uno scienziato mi sembra tedesco, di cui purtroppo non ricordo il nome, parlava appunto di tale tecnologia decantandone le grandi possibilità ma asserendo anche che ci vorrà tutta la prossima decade per svilupparne anche solo le basi teoriche (qui non ho capito se intendesse dire da qui al 2024 oppure tutti gli Anni '20 del XXI secolo).
Mi piacerebbe sapere se Ray Kurzweil o altri futurologi abbiano parlato di questa tecnologia, delle sue applicazioni pratiche e del suo sviluppo; inoltre chiedo: hanno fatto previsioni riguardo il periodo nel futuro in cui dovrebbe "arrivare"? Coincidono più o meno con le previsioni dello scienziato in questione?

GNR

Guido ha detto...

Ghost In the Shell is coming...

Estropico ha detto...

Beh, qui c'e' un articolo (del 2009) su una presentazione di Kurzweil al Singularity Summit di quell'anno:

http://hplusmagazine.com/2009/10/05/singularity-summit-ray-kurzweil-quantum-computing-brain-and-consciousness/

Non ricordo per quanto riguarda le previsioni (forse ne ha parlato nel suo How to Build a Mind?), ma i computer quantici gia' esistono, per quanto "primitivi":

http://en.wikipedia.org/wiki/Dwave

Ciao,
Fabio