3 marzo 2014

I nootropi dagli effetti piu' evidenti


Un blog che non conoscevo ha fatto una ricerca di mercato fai-da-te fra chi assume nootropi, tramite le due piu' grandi comunita' online dedicate al tema (r/nootropics e Longecity’s Brain Health forum). Hanno risposto in 162 (92% maschi, 8% femmine, eta' media 25 anni). I risultati illustrati nella tabella qui sopra riflettono i voti (da 0 a 10) dati alle varie sostanze (0 = nessun effetto; 10 = "mi ha cambiato la vita!"). In altre parole, questa e' una classifica di quanto gli effetti di un nootropo siano osservabili da chi lo assume e non necessariamente una classifica di quanto un nootropo "faccia bene".

La mia esperienza personale conferma che modafinil e caffeina meritino un posto in cima alla lista, e non vedo nulla che mi sorprenda piu' di tanto (anche se alla teanina avrei dato 0). Interessante la posizione in cima-classifica di due nuovi 'racetams, phenilpiracetam e colouracetam, anche se Reddit Nootropics (citato sia qui sopra che in Risorse longeviste, il mio recente post sul tema) consiglia invece il buon vecchio piracetam, in quanto piu' studiato e quindi piu' sicuro. Parlando sempre personalmente, ho provato quest'ultimo molti anni fa e non ho notato assolutamente nessun effetto. Forse oggi che il mio cervello ha vent'anni in piu', avrebbe un impatto maggiore...

Molto strana, invece, la totale assenza della selegilina (deprenyl), una sostanza i cui effetti ho trovato lievi ma certamente osservabili. Un'altra assenza che mi ha sorpreso e' quella della nicotina, una sostanza le cui proprieta' nootropiche sono ben conosciute. Non fraintendetemi, ho smesso di fumare nel preistorico 1988 (!!!!) e non ho certo intenzione di ricominciare, ma ho sperimentato con le pastiglie di nicotina e ogni tanto (una-due volte al mese, o anche meno) ne prendo una, in genere di sera quando un'altra tazza di caffe' mi darebbe poi dei problemi nell'addormentarmi. O se devo guidare a lungo. Trovo che migliori la concentrazione in modo notevole, paragonabile sia a caffeina che a modafinil.

Se volete approfondire, l'autore del sondaggio ha pubblicato altri dati e un'analisi sul suo sito: Nootropics Survey Results and Analysis.

Hat-tip a Rockstar Research

1 commento:

franco fiori ha detto...

manca il sunifiram