28 gennaio 2014

Il rapporto di fine anno della Methuselah Foundation


Da quando la SENS Foundation e' nata da una costola della Methuselah Foundation (MF), mi sono concentrato sulla prima a scapito della seconda. L'ovvia ragione e' che SENS e' l'organizzazione che porta avanti la ricerca longevista che questo blog cerca di monitorare, ma cio', a volte, mi fa dimenticare che anche la MF lancia iniziative piu' che meritevoli di segnalazione da queste parti... Ok, fatto il mea culpa, veniamo al sodo: il rapporto di fine anno della MF. Ecco le pietre miliari del 2013:

1) Il primo New Organ Prize e' un'iniziativa internazionale della durata di cinque anni. Il premio in palio e' di un milione di dollari per il primo gruppo di ricerca in grado di creare un fegato trapiantabile in un mammifero di grandi dimensioni. In futuro, il New Organ Prize prendera' di mira cuore, polmoni e reni. Qui il video della presentazione del premio al World Stem Cell Summit, tenutosi il dicembre scorso. Ecco due articoli dei media USA al proposito: 3-D printed livers offer glimpse into the future of biomedical research. Foundation Offers $1 Million Prize For A Bioengineered Liver

2) Grazie al supporto della MF la Silverstone Matchmaker ha messo a dispozione di un network di ospedali, negli USA, il loro software per l'identificazione di soggetti riceventi con reni per trapianto adatti. In seguito ad un accordo con BiologicTx la distribuzione e lo sviluppo del software continueranno anche nel 2014. Nell'anno appena conclusosi, Matchmaker ha, letteralmente, salvato la vita di 61 pazienti in lista di attesa.

3) Il sito della MF e' stato rilanciato: www.mfoundation.org

E in questo 2014?

La MF prevede di annunciare la lista dei primi partecipanti al primo New Organ Prize e di bandire il concorso per il secondo, il quale e' gia' in fase di preparazione con la Organ Preservation Alliance, ma del quale non si sa ancora quale organo prendera' di mira. Inoltre, la MF rendera' disponibili una serie di bioprinter 3D della Organovo a laboratori di ricerca universitari.

Nessun commento: