25 novembre 2013

L'approccio SENS alle malattie cardiovascolari



Questo video della SENS Research Foundation (narrato da James Olmos) illustra l'approccio SENS alle malattie cardivascolari. Traduco/riassumo:

Il colesterolo ci e' indispensabile: tutte le cellule del nostro organismo ne hanno bisogno ed e' ad esse portato da particelle specializzate. A volte, pero', tali particelle restano intrappolate nel rivestimento interno dei vasi sanguigni. I macrofagi possono rimuoverle, assorbendole e processandole nei propri lisosomi. Qui le particelle sono smontate e le loro varie parti sono riutilizzate o scartate. Alla fine di tale processo, il colesterolo e' rimesso in circolazione. Il problema e' che parte del colesterolo e' ossidato ed e' quindi ostico per i macrofagi, al punto di renderli inefficaci e incapaci di eliminarlo. Questi macrofagi "gonfi" formano delle "cellule schiuma" e attraggono altri macrofagi che subiscono la stessa fine, in un processo che risulta nella formazione di placca aterosclerotica, la quale causa inflammazione e puo' erompere rilasciando coaguli ematici, i quali possono causare infarto miocardico e ictus. Ma cosa succederebbe se potessimo fornire ai macrofagi un enzima in grado di processare anche il colesterolo ossidato? In quel caso, lo scenario qui sopra descritto non si realizzerebbe e i macrofagi potrebbero rimuovre la placca ateriosclerotica formatasi in precedenza.

Fonte: SENS.org

Nessun commento: