9 settembre 2013

Tredici milioni di dollari per la ricerca longevista

Aubrey de Grey
Ora che il blog e' ripartito, segnalo una notizia che potrebbe esservi sfuggita e che mi era arrivata proprio all'inizio della pausa estiva. Aubrey de Grey, autore di Ending Aging (Porre fine all'invecchiamento) e nostro biogerontologo/longevista preferito, ha ereditato l'equivalente di 16 milioni di dollari e mezzo e ne ha donati ben 13 alla da lui fondata SENS Research Foundation.

Ho conosciuto de Grey prima che lanciasse il suo piano d'attacco contro l'invecchiamento (SENS) e prima che ricevesse l'attenzione dei grandi media, ma sospettavo che fosse, come si diceva una volta, "di buona famiglia", o posh, come dicono gli inglesi, da quando l'ho sentito dire che da ragazzino era andato a scuola a Harrow (un po' come Eton, ma meno conosciuta in Italia).

Ad ogni modo, e per quanto tristi le circostanze (la morte della madre di de Grey), questa potrebbe dimostrarsi una pietra miliare della ricerca anti-invecchiamento. Come dichiara de Grey nell'intervista in cui ha rivelato il tutto (condotta da di Ben Best per il numero di luglio della rivista della Life Extension Foundation), "la mia donazione sara' spesa nel corso di circa cinque anni e raddoppia il nostro budget, da due a quattro milioni di dollari l'anno. Il nostro donatore principale continua ad essere Peter Thiel e un'altro imprenditore di internet, Jason Hope, ha da poco cominiciato a donare cifre simili".

Best chiede poi a de Grey cosa succedera' alla SENS Foundation quando finiranno i soldi. La risposta di de Grey e' che "e' difficile prevedere cosa succedera' fra cinque anni (...) ma siamo convinti che i nostri sforzi di raggiungere il grande pubblico daranno frutto entro quel lasso di tempo. La mia speranza e' che fra cinque anni saremo cresciuti talmente da far passare relativamente inosservata la fine della mia donazione", una speranza che questo blogger non puo' che condividere...

A proposito di "raggiungere il grande pubblico", segnalo l'iniziativa della SENS Foundation che mira a "reinventare" l'invecchiamento con i testimonial di varie celebrita' - ok, molti non sono particolarmente famosi, soprattutto al di fuori degli USA, ma non cerchiamo il pelo nell'uovo! Qui di fianco vediamo l'attore italo-americano Ray Abruzzo (I Soprano).

Ultime due SENS-segnalazioni: 1) questo agosto e' stato pubblicato il loro Research Report 2013 2) si e' appena conclusa la sesta SENS Conference, a Cambridge. Ora aspettiamo che arrivono online i video...


Nessun commento: