16 settembre 2013

Bit Bang. La nascita della filosofia digitale di Giuseppe O. Longo e Andrea Vaccaro

Segnalo con grande piacere che e' in arrivo, ad ottobre, una nuova pubblicazione di due dei nostri autori preferiti, Giuseppe O. Longo e Andrea Vaccaro (se non li conoscete gia', non perdetevi i loro molti loro articoli su Estropico.org e su Estropico blog)

Da Libreria Universitaria:

Qual è la vera essenza della realtà? Questa domanda, che ha inquietato la filosofia sin dal suo primo apparire, ha ricevuto molte risposte, tese a individuare il principio primo, l'"arché" di tutte le cose. Questo principio è stato di volta in volta individuato nell'acqua, nel fuoco, nel numero, negli atomi. Oggi, riprendendo il filo di quell'antico interrogativo, molti scienziati e pensatori, traendo spunto e illuminazione da quella macchina straordinaria che è il computer, hanno individuato il principio di tutte le cose nell'informazione. Così il "bit", l'unità elementare dell'informazione, diventa il costituente ultimo della realtà, ancora più fondamentale della materia e dell'energia. L'universo è un immenso computer che senza sosta calcola se stesso e tutte le proprie componenti: alla sua origine si colloca dunque un vero e proprio "Bit Bang". A sostegno di questa concezione, gli autori forniscono un'articolata serie di argomenti storici e concettuali e costruiscono un quadro che si configura come una vera e propria filosofia, la "filosofia digitale". Il libro costituisce dunque un raccordo tra le impostazioni e i quesiti dei primi pensatori sulla natura della realtà e le concezioni di alcuni tra i più importanti ricercatori contemporanei, da Chaitin a Fredkin, da Conway a Wolfram. Per la forza suggestiva e il forte impatto d'attualità, la filosofia digitale qui presentata si candida al ruolo di teoria-guida del panorama culturale che si sta aprendo.

Nessun commento: