5 giugno 2013

Attivita' fisica nell'infanzia; la dieta dei gruppi sanguigni; dieta mediterranea e declino cognitivo; obesita' e indice/carico glicemico

Le news di NFI - Nutrition Foundation of Italy

Più attività fisica, specie al di sotto dei 5 anni, anni per proteggere cuore e vasi dell’adulto che verrà. Un’indagine osservazionale sul rapporto tra vari aspetti dello stile di vita e fattori di rischio cardiovascolare, condotta su oltre 4.500 bambini europei, conferma il ruolo di un adeguato livello di attività fisica anche nel controllo del rischio cardiovascolare.

La dieta dei gruppi sanguigni è molto popolare; mancano ancora però adeguate dimostrazioni scientifiche.. Nonostante sia in auge da alcuni decenni, la cosiddetta “dieta dei gruppi sanguigni non avrebbe alcun supporto scientifico. Lo dimostra una review su tutti gli studi condotti in materia

La dieta mediterranea si conferma associata alla riduzione del rischio di declino cognitivo. La dieta mediterranea si conferma potenzialmente positiva in popolazioni differenti, proteggendo dal rischio di decadimento cognitivo grave (Alzheimer) i non diabetici, ma non i diabetici.

Indice e carico glicemico della dieta si associano all’obesità. L’indice glicemico degli alimenti e il conseguente carico glicemico della dieta sono direttamente correlati, in modo indipendente, con l’obesità generale e addominale negli adulti.

Nessun commento: