8 maggio 2013

Un convegno sull'invecchiamento, il suo impatto sul sistema sanitario, le prospettive future



L'invecchiamento ha un enorme impatto sul sistema sanitario. E' essenziale non solo svelarne i meccanismi e comprenderne il ruolo in malattie croniche e disabilita', ma anche considerare come accelerare lo sviluppo di nuove terapie e medicina rigenerativa [...] Rallentando l'invecchiamento saremo in grado di prevenire una miriade di condizioni mediche quali Alzheimer, problemi cardiocircolatori, tumori e osteoporosi. Dato l'invecchiamento della popolazione e la crisi del sistema sanitario, e' essenziale concentrare i nostri sforzi su cio' che promette i maggiori benefici - lo studio dell'invecchiamento.

Questa la mia libera traduzione dal comunicato stampa per una conferenza che si terra' questo mese in California (qui il sito). La dice lunga su come il longevismo stia lentamente infiltrando il mainstream...

Hat-tip agli amici di Longevity Alliance Italia.

1 commento:

Adele D. ha detto...

Ci sono malattie che ancora non hanno una cura ,e ci saranno malattie future ,i virus e le batterie ogni volta si fanno più forte e resistenti agli antibiotici, perciò è necessario destinare risorse per le ricerche ,Un abbraccio