17 aprile 2013

Perché Bitcoin è pronto a cambiare la società più di quanto abbia fatto Internet


Personalmente, non mi sono ancora fatto un'idea di Bitcoin, per cui ho letto con grande interesse questa traduzione del "nostro" Mirco Romanato (ExtroPolitica), di un articolo al proposito. Non esitate a farmi sapere cosa ne pensate, sia dell'articolo che di Bitcoin...

C'è una Bitcoin mania in questo momento, con il prezzi dei Bitcoin che salgono a razzo. Bitcoin non è ancora pronto per il grande pubblico ma, mano a mano che matura, cambierà i modi fondamentali di funzionamento della società molto più di quanto abbia fatto Internet. La rete, dopo tutto, ha solo permesso alle persone di parlare e fare compere in modo più efficiente. Al confronto, Bitcoin sradica la capacità del governo di operare.

Cominciamo guardando a che cos'è Bitcoin. È moneta. È una nuova forma di moneta che non è emessa dal governo. I governi non hanno il monopolio nell'inventare cose con cui puoi scambiare e usare per il baratto. E Bitcoin è uno di questi strumenti di baratto non governativi. La differenza tra Bitcoin e altre rappresentazioni di valore simili che sono state inventate nel tempo è che nessuno ha il controllo dell'offerta di denaro e nessuno controlla il flusso di denaro. Questo significa che nessuno può iniziare ad usare la stampante monetaria per distruggere i tuoi risparmi e nessuno può sequestrare o vedere la tua ricchezza o il tuo reddito. Puoi vederlo come una valuta open-source in confronto ad una valuta proprietaria emessa dallo stato.

Non c'è una banca centrale. Questo è un concetto rivoluzionario. Le persone possono scambiare contanti a distanza senza passare per un intermediario. La prima volta che invii il valore di una tazza di caffè a degli amici in India di Domenica, senza pagare nessuna commissione, e loro ricevono immediatamente il denaro, senza che nessuno tranne voi sappia della transazione, restate a bocca aperta.

Leggi tutto, su Estropico.org

1 commento:

David De Biasi ha detto...

Non sono un grande conoscitore di temi economici ma ogni sistema decentralizzato mi ispira fiducia. Come il metodo peer to peer mi sembra un trend fondamentale, una nuova emergente forma di scambio sociale.