25 settembre 2012

Il futuro e' in Asia (nel bene e nel male)

Segni dei tempi geo-bio-cyber-politici: la Corea del Sud potrebbe superare il Giappone, come PIL pro-capite, entro il 2030, soprattutto a causa del declino demografico nipponico (dai 128,1 milioni di abitanti del 2010 ai 116,6 del 2030); l'India pensa di investire 870 milioni di dollari nei supercomputer per catapultarsi in cima alla classifica dei Top 500; la Cina si candida a superpotenza biotech (la cinese BGI-Shenzhen compra la californiana Complete Genomics); gli armamenti USA piu' avanzati, si tratti del F-22 Raptor, di droni per la sorveglianza o di littoral combat ship, debutteranno nel Pacifico.

Nessun commento: