26 giugno 2012

Petizione a Barack Obama: gli Stati Uniti finanzino la ricerca anti-invecchiamento

Vi ricordate di E' l'ora di lanciare una "guerra all'invecchiamento"? Si trattava di una petizione on-line per sottoporre domande su temi scientifici ai candidati per le presidenziali USA. La Coalition to Extend Life (CEL) ha proposto la seguente: Should the United States fund a "War on Aging "? e in pochi giorni la domanda della CEL e' arrivata al primo posto nella categoria Health (Salute). In seguito al successo la CEL ha alzato la posta e ha lanciato una simile iniziativa, questa volta nientemeno che sul sito della Casa Bianca: We petition the obama administration to include funding in the next fiscal budget for "life extension research."It is an idea whose time has come!!!

Ne traduco liberamente/riassumo il testo:

Lentamente, ma inesorabilmente, scienziati e ricercatori stanno cominciando a comprendere perche' invecchiamo. Oggi, 236 anni dopo che i padri fondatori dell'America scelsero la vita come primo e inalienabile diritto nella Dichiarazione di Indipendenza, la ricerca scientifica potrebbe produrre sostanziali allungamenti delle aspettative di vita negli esseri umani. Tale obiettivo dovrebbe essere una priorita' per la nazione. I nostri leader politici dovrebbero fare dell'estensione indefinita della vita un tema in grado di unirci nel progetto piu' significativo della Storia.
La petizione e' partita solo da qualche giorno, ma ha gia' raggiunto le 150 firme, fra le quali la mia, necessarie ad apparire sulla "prima pagina" della sezione Petizioni del sito della Casa Bianca. E' innegabile che questo sia un progetto molto ambizioso: per essere sottoposta ad Obama, una petizione deve raggiungere le 25.000 firme... Ma tentar non nuoce!

Chiunque puo' firmare la petizione (non solo i cittadini USA) e la registrazione al sito richiede solo un paio di minuti per cui non hai scuse per non fare qualcosa di longevista, oggi: firma la petizione, falla firmare ai tuoi amici e passaparola! :-)

3 commenti:

Lorenzo Galoppini ha detto...

Fatto.

Anonimo ha detto...

Attualmente, ci sono solo 286 adesioni ed il termine scade il 20 luglio.

Ma c'è così poca gente interessata alla guerra all'invecchiamento, in tutto il mondo?

Estropico ha detto...

Da come sta andando, ci vorrebbe un miracolo per raggiungere le 25000 firme necessarie. Speravo che andasse meglio, soprattutto perche' l'iniziativa precedente della CEL ne aveva raccolte quasi 1400... Temo che per aver succeso con iniziative del genere, la CEL (che in realta' e' composta, che io sappia, da un singolo individuo), dovrebbe cercare di coinvolgere in uno sforzo coordinato altri gruppi (H+, SingInst, SENS Foundation, LEF, gruppi crionici, etc, etc).

Ciao,
Fabio