20 giugno 2012

Il primato dei supercomputer torna agli USA

Da Galileo: "Sequoia, l'ultimo gioiello di casa Ibm, è appena stato eletto il computer più veloce al mondo. Guadagnando la prima posizione nella lista dei Top500 supercalcolatori, rilasciata il 18 giugno in occasione della Conferenza internazionale sul supercomputing di Amburgo, Sequoia riporta il primato negli Stati Uniti. Si trova, infatti, al Lawrence Livermore National Laboratory, istituto di ricerca californiano di proprietà del Ministero per l'energia statunitense". Qualche mese fa il primato era passato ad un supercomputer cinese.

Nessun commento: