3 maggio 2012

La classifica dei Paesi che censurano maggiormente la stampa

Lampo geopolitico: "Eritrea, Corea del Nord, Siria e Iran figurano in testa alla lista dei dieci paesi dove la stampa e' maggiormente censurata nel mondo. Lo stabilisce un rapporto pubblicato oggi a New York dal Commitee to Protect Journalist (Cpj), diffuso alla vigilia della Giornata mondiale per la liberta' di stampa che si celebra domani [cioe' oggi - Ndr]. La lista dei 10 paesi con maggior censura prosegue con Guinea equatoriale, Uzbekistan, Myanmar, Arabia Saudita, Cuba e Bielorussia." Leggi tutto, su ADUC.

2 commenti:

Nicola Congia ha detto...

Stiamo attenti ai milligrammi di magnesio che inseriamo nella dieta e poi sopportiamo qualsiasi cosa detta, scritta o mostrata alla TV in nome della libertà di stampa.

Io credo che se invece di questa libertà indiscriminata (che poi sfocia nell'annichilamento) ci fosse più responsabilità, una buona fetta di disagio scomparirebbe dalla società. Ma forse chi beneficia di questa libertà di stampa non vuole che i disagi scompaiano, anzi vuole che aumentino sempre più...

Anonimo ha detto...

se in eritrea, corea, siria, ecc è censurata, nel resto del mondo è assolutamente pilotata o creata ad oc. mi chiedo cosa sia meglio.

serafino