22 maggio 2012

Benvenuto alla tua vita (digitale)

Un certamente distopico, ma anche divertente, scenario di mind-uploading. Si noti il finale sarcasticamente mortalista... Per quanto trovi ingenue, quando non sospette, le visioni utopiche del futuro, trovo altrettanto irritante la  negativita' di alcuni quando si parla di nuove tecnologie, siano esse appena arrivate o, come in questo caso, persino quando sono ancora su un lontano orizzonte...  Hat-tip a SingularityHub.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Io l'ho trovato molto "dickiano".
Nella fantascienza degli anni 50/60 molti vedevano i poteri psi come possibilità (magari solo letteraria) di migliorare l'umanità.
Vedendo gli altri come un libro aperto avremmo sperimentato a fondo l'empatia ed avremmo limitato i nostri istinti egoisti e distruttivi.
Dick nei suoi romanzi rovesciò questa visione utopica immaginando che le persone psi sarebbero state sfruttate, comprate o costrette dai poteri economico-militari-politici a diventare parte del sistema e ad agire per essi.

In questo caso il video fa la stessa cosa con l'uploading.

E ... personalmente Fabio, trovo il mondo di oggi più simile alle distopie di Dick che alle utopie dei suoi contemporanei.

Alessandro

Anonimo ha detto...

Fabio scusa, colgo l'occasione di questo post per porti una domanda più ampia.
Dai tuoi commenti, in generale, traspare sempre un certo "pessimismo" di fondo sul futuro (o forse, non abbastanza ottimismo ;) ), in linea un po' antitetica col blog che tu stesso curi.
Ecco la domanda, estremamente diretta: in termini percentuali, quante probabilità ti dai di vivere per sempre?

GNR

Estropico ha detto...

Che ti devo dire, sono un carattere complesso e pieno di contraddizioni! :-)

Pero' capisco cosa intendi, a volte sembro piu' un "pessimista dinamico" che un "ottimista dinamico"... D'altra parte, a cinquant'anni, con vent'anni di transumanismo alle spalle, per non parlare di chissa' quanti altri di proto-transumanismo, o si e' realistici o si e' dei fessi! :-)

E' facile immaginarsi transumani e
semi-immortali quando si ha vent'anni e il futuro e' lontano e indistinto. Ma quando sei a venti e rotti anni dal raggiungere le aspettative di vita media, il tutto diventa molto meno vago e meno roseo...

In termini di percentuale, non ho mai fatto il calcolo, ma sarebbe interessante... Magari ci scappa un post...

Ciao,
Fabio

Anonimo ha detto...

Sì, se tu elaborassi il tuo pensiero a riguardo in un post di più ampio respiro, almeno io lo troverei estremamente interessante ;)