11 aprile 2012

Il mind uploading e le... differenze generazionali

 Il video qui sopra ci mostra un paziente terminale, in un ospedale del futuro, che rifiuta il mind uploading offerto dal figlio, disperato di salvarlo. Una tipica differenza generazionale in attesa dietro l'angolo? Il padre non manca di dignita', per quanto rassegnata, di fronte all'oblio imminente. Ma penso che buona parte dei lettori di questo blog si identificheranno di piu' con il figlio e la sua rabbia... Il finale mi sembra volutamente ambiguo sulla decisione bioetica presa dal figlio. Andare contro il desiderio del padre e salvargli la vita? O accettarne la scelta, per quanto dolorosa e a lui incomprensibile? Inoltre: gli salverebbe davvero la vita, o ne creerebbe solo una copia per motivi egoistici? E voi cosa fareste...?

2 commenti:

Lorenzo Galoppini ha detto...

Quello che non capisco é il desiderio del padre: perchè rifiuta il mind-uploading?

Anonimo ha detto...

io voto per la seconda: rispettare la scelta del padre. ognuno ha il diritto di decidere x sè, non x gli altri.

serafino