19 dicembre 2011

L'evoluzione umana in un ottica emergentista: un'ipotesi









La relazione è semplice: quando la popolazione umana si attesta su determinati valori, emergono nuove capacità, strutture, comportamenti. Tale dinamica è riscontrabile in numerosi altri casi in natura, per fare un esempio lampante e noto a tutti, quando un gruppo di uccelli supera un certo numero, lo vediamo disporsi a cuneo per tagliare meglio l'aria. Questi vengono definiti fenomeni (o proprietà) emergenti, e il loro studio ha generato negli anni '20 del Novecento una corrente di pensiero, detta Emergentismo, che offre una lettura dell'evoluzione proprio in questi termini: superato un certo livello di complessità la Materia origina Vita, la quale a sua volta (con la comparsa dell'Umanità) origina Coscienza.

Così, considerando le varie acquisizioni (invenzioni, scoperte...) dell'Umanità alla stregua della disposizione a cuneo negli stormi di uccelli, la domanda alla quale tento di rispondere è: esistono numeri particolari in grado di innescare l'emergere di queste nuove capacità? E se esistono, quali sono?

Dopo una (breve) serie di ricerche infruttuose, l'attenzione è caduta su un'altra frequente ricorrenza osservabile in Natura, la serie di Fibonacci, dal nome del matematico pisano (1170-1240) che la formulò. Nella serie ogni numero, partendo da 0 e 1, risulta dalla somma dei due che lo precedono, così abbiamo 0, 1, 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21, 34, etc. Una particolarità della serie è che, man mano che procediamo con le somme, il rapporto tra ogni numero e quello che lo precede va approssimandosi sempre più sottilmente al valore costante di 1,618, la cosiddetta sezione aurea, già nota ed utilizzata sin dall'antichità greca. Possiamo osservare tale serie nella disposizione delle foglie su uno stelo, nelle corolle dei fiori, nella spirale di molte conchiglie o di galassie...

Se analizziamo la crescita della popolazione umana nella storia (seguendo le stime che ne abbiamo) cercando i momenti in cui essa si è attestata sui valori della serie di Fibonacci, (qui per semplicità ho preso in esame solo i punti della serie in cui si è verificato un aumento nell'ordine di grandezza, cioè i passaggi dalle decine alle centinaia, dalle centinaia alle migliaia, e così via), possiamo osservare come tali momenti così identificati coincidano con quelli in cui l'Umanità ha conosciuto le sue maggiori innovazioni.

Leggi tutto, su Estropico


Immagine: una mappa delle nazioni del mondo sulla base delle rispettive popolazioni

1 commento:

Anonimo ha detto...

Articolo molto interessante!