2 marzo 2011

Avete mai visto un cervello fatto a fette come un prosciutto dal salumiere?

Eccolo. Ma non si tratta di una strana perversione: e' un esperimento del Brain Observatory teso a studiare le ragioni dell'amnesia del donatore e ad una piu' profonda comprensione dell'oggetto piu' complesso nell'universo conosciuto. Ovviamente, da queste parti, la procedura ricorda la prima parte di un destructive mind upload (la seconda e' la ricostruzione in silico). Ma nonostante i recenti progressi, nessuno crede ancora che questa sia un'opzione per chi cercasse l'immortalita' cibernetica - la risoluzione fino ad ora ottenuta rimane ancora insufficiente.Vedi anche: la sezione Mind uploading del blog e del sito.

Nessun commento: