19 febbraio 2011

Watson ha vinto a Jeopardy! Domani lavorera' in un call centre

Il novello campione del telequiz americano Jeopardy e' un computer, casomai vi fosse sfuggita la notizia di questi giorni. Gia' da anni i computer hanno battuto campioni di scacchi e, recentemente, anche del piu' complesso Go. La differenza e' che in Jeopardy il computer deve capire il senso delle domande poste, prima ancora di rispondere correttamente. Il che ha possibili conseguenze per chi lavora in un call centre, come ci fa notare Future Pundit. Questo potrebbe essere l'inizio della fine delle attivita' non manuali poco qualificate - almeno per gli umani...

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi sorprende non vedere nessun commento ad un evento così "concreto", nel senso che qui sono state poste le basi per un passo avanti bello grande in ottica della famosa Singolarità... il 1997 di Deep Blue e il 2011 di Watson sono indiscutibilmente date da ricordare.

Colgo l'occasione per porre un quesito all'autore di questo blog, che seguo spesso: mi interessano molto i temi transumanisti e mi sono avvicinato ad essi tramite Internet, ma sono digiuno delle letture cardine di questi temi come La Singolarità è vicina, eccetera, dunque mi consideto sostanzialmente un profano ^^
Kurzweil (o altri autori importanti) considerano l'avvento di un'intelligenza artificiale forte come condizione necessaria per lo sviluppo di un modo con altre caratteristiche postumane come la semi-immortalità, spazi di realtà virtuale immersiva, nanotecnologia avanzata e simili?
Oppure secondo Kurzweil la IA forte è solo parte di questo scenario e lo scenario stesso, con le altre caratteristiche, potrebbe verificarsi anche senza l' "apporto" dell'IA?
Sintetizzando, quale delle 2 è corretta:
IPOTESI A) l'intelligenza artificiale creerà, o aiuterà a creare, il mondo postumano;
IPOTESI B) l'intelligenza artificiale sarà una delle tante implicazioni del mondo postumano (con le tecnologie longeviste, realtà virtuale, eccetera), e tali implicazioni potrebbero anche vedere la luce senza necessariamente una IA forte.

Estropico ha detto...

Se mi dai qualche giorno, ti rispondo tramite un nuovo post, invece che con un commento: e' una tema interessante e vorrei dargli il risalto che merita, invece di lasciarlo sepolto negli archivi...
Ciao,
Fabio

Anonimo ha detto...

Perfetto, grazie ;)

Anonimo ha detto...

Nessuno sviluppo? ^^
Attendo il post, perché mi sembra un argomento portante in merito alle tematiche trattate da questo blog!

Estropico ha detto...

Scusa il ritardo... Il post con la mia umile opinione arrivera' il 17 giugno.
Ciao,
Fabio