5 novembre 2010

La bella sorpresa longevista degli amino acidi ramificati

La notizia non e' nuovissima (primi di ottobre) e l'ho gia' brevemente segnalata, ma quello che oggi voglio sottolineare, e' come la "scommessa del longevista" non ci riservi solo brutte sorprese, come nel caso del rapporto fra vitamina A e vitamina D, ma anche sorprese piacevoli. I risultati di uno studio tutto italiano sugli amino acidi ramificati (branched-chain amino acids) rientrano senza dubbio in questa categoria. Personalmente, li ho assunti in passato (e li sto assumendo al momento) allo scopo di migliorare le mie prestazioni atletiche, ma ora si e' scoperto che, almeno nei topi da laboratorio, allungano sostanzialmente la vita media.

Su Le Scienze: Un elisir di lunga vita a base di aminoacidi ramificati. Dai dati raccolti è risultata una vita media di 869 giorni per gli animali che hanno seguito la dieta con supplementazione contro i 774 giorni del gruppo di controllo

Lo studio, su Cell Metabolism:
Branched-Chain Amino Acid Supplementation Promotes Survival and Supports Cardiac and Skeletal Muscle Mitochondrial Biogenesis in Middle-Aged Mice

Nessun commento: