3 agosto 2010

Integratori calcio aumentano il rischio-cuore

La notizia e' rapidamente rimbalzata dai giornali anglosassoni a quelli italiani, con titoli come "Integratori calcio aumentano rischi per cuore del 30%". E in effetti questo e' esattamente quanto dimostrato da uno studio appena pubblicato sul British Medical Journal: Effect of calcium supplements on risk of myocardial infarction and cardiovascular events: meta-analysis. Questo, pero', non vuol dire che buttero' via i miei integratori a base di calcio... Il problema non e' il calcio in se', ma il rapporto calcio:magnesio e i miei integratori provvedono non solo calcio ma anche, insieme a molti altri minerali, sostanziali quantita' di magnesio. La prima volta che ho sentito parlare dell'importanza di livelli ottimali di magnesio, soprattutto in presenza di alti livelli di calcio nella dieta, e' stato verso la fine degli anni '90 (e' tutt'altro che una novita', quindi) grazie a quell'autentica miniera di informazioni longeviste che e' la Life Extension Foundation. In un articolo sulla loro ottima rivista si parlava del problema delle acque minerali americane, generalmente povere di magnesio, e del conseguente rischio di eventi cardiovascolari. Purtroppo non riesco a rintracciare quell'articolo online (che fosse solo nella versione cartacea?), per cui sono andato a fare una piccola search su PubMed - ecco alcuni dei risultati, per chi volesse approfondire:

Increased calcium and decreased magnesium concentrations and an increased calcium / magnesium ratio in spontaneously hypertensive rats versus Wistar-Kyoto rats: relation to arteriosclerosis.

Calcium:magnesium ratio in local groundwater and incidence of acute myocardial infarction among males in rural Finland.

Calcium and Magnesium in Drinking Water and Risk of Death From Cerebrovascular Disease

Image: Supplements, by Svenneman

1 commento:

Esno ha detto...

Leggendo sempre le news del LEF avevo letto del rischio di tumore alla prostata per chi assumeva alte dosi di calcio.