7 luglio 2010

Letture: La strana scienza dell'immortalita'

Segnalo la pubblicazione di Long for this World, sottotitolo: la strana scienza dell'immortalita', del giornalista scientifico e vincitore del premio Pulitzer Jonathan Weiner. Si tratta di una panoramica tutt'altro che acritica del settore della ricerca anti-invecchiamento, con particolare attenzione ai progetti di Aubrey de Grey. Da Amazon (traduco/riassumo liberamente): Con le librerie piene di vampiri immortali, fa' piacere trovare un libro sull'immortalita' vera e propria. In Long for this World, Weiner a scritto un saggio elegante e curioso sulla moderna ricerca della fontana della giovinezza. Recenti progressi fanno sembrare irresistibilmente vicina la possibilita' di una cura per il nostro apparentemente inevitabile declino, almeno secondo personaggi quali Aubrey de Grey, il barbuto e amante della birra ricercatore inglese. Weiner rimane scettico e nell'illustrare i problemi scientifici che la ricerca anti-invecchiamento dovra' superare, ci convince delle ragioni del suo scetticismo: se l'invecchiamento e' una malattia e' come minino tanto complicato quanto il cancro. Ma Weiner presenta brillantemente le idee di coloro che sono piu' ottimisti di lui, trasformando i loro sforzi tesi a superare i nostri limiti umani in una affascinante storia di interesse umano.

Qui un'intervista all'autore su una radio americana.

Su Amazon, Long for this World e' searcheable. Hat-tip a IEET.org.

Nessun commento: