8 luglio 2010

Chi e' l'ibernato tipico? E perche' si fa "ibernare"?

Chi e' il crionicista tipico? E perche' si fa "ibernare"? Il punto di vista di uno studio antropologico pubblicato su Medical Anthropology (e segnalato da Longevity Meme) e' che la crionica non e' altro che la commercializzazione del tempo, una transazione commerciale nella quale il consumatore "acquista tempo" da un'organizzazione crionica nella speranza di poterne usufruire in una vita futura. Il tutto sarebbe un tentativo di controllare il nostro altrimenti non-controllabile futuro e, allo stesso tempo, di dare nuovo significato al proprio essere, e di soddisfare un'esigenza di autorassicurazione.

Riassumo/traduco liberamente l'abstract:

Questo articolo esplora la concettualizzazione di finanza, futuro, limiti delle aspettative di vita e potenzialita' biotecnologiche, tramite uno studio del mondo della crionica, il "congelamento" dei morti nella speranza di un futuro ritorno in vita.

L'articolo:

-descrive alcune delle cosmologie della vita, morte, tempo e gestione del futuro presenti nella comunita' crionica e illustra il rapporto fra esse e le forme di gestione del futuro piu' comuni all'interno della societa' capitalista americana.

-descrive le similitudini e le differenze fra crionica e medicina mainstream, e sostiene come la crionica sia il risultato di ansieta' correlate al passare del tempo, all'invecchiamento e al futuro.

-investiga l'impatto delle biotecnologie su self-making e biosociability e sostiene che la creazione del se' puo essere profondamente connessa agli investimenti o alla speranza nel futuro della medicina e della tecnologia.

Lo studio: Extreme Life Extension: Investing in Cryonics for the Long, Long Term (testo completo)

Nessun commento: