5 marzo 2010

Il vero Avatar: batteri dell'oceano agiscono come superorganismo


"La scoperta è stata quasi magica. Va contro tutto quello che abbiamo imparato finora". La frase è di Lars Peter Nielsen della Aarhus University in Danimarca e si riferisce a una scoperta incredibile nel mondo della biologia.

Nel film Avatar, il popolo Na'vi di Pandora si connette a una rete che collega tutti gli elementi della biosfera, dalle piante fosforescenti agli uccelli pterodattili. E se l'ecosistema interconnesso di Pandora avesse un parallelo sulla Terra?

I ricercatori ritengono che i batteri "mangia-zolfo" nei sedimenti oceanici sono collegati da un network di nanofili microbici. Questi filamenti sottili di proteine potrebbero trasportare elettroni avanti e indietro permettendo così alla comunità di batteri di agire come un unico super-organismo. Ora, Lars Peter Nielsen e il suo team hanno trovato prove allettanti a sostegno di una teoria controversa.

"I microrganismi possono vivere in simbiosi elettrica a grandi distanze. La nostra comprensione di quella che è la loro vita, come e che cosa possono e non possono fare, queste sono tutte cose che dobbiamo pensare in un modo diverso adesso." ha detto Lars Peter Nielsen.

"Questi sono risultati molto incoraggianti ed eccitanti", dice il biochimico Yuri Gorby del J. Craig Venter Institute di San Diego. Ma aggiunge che, mentre i risultati Nielsen sono "altamente suggestivi" sulla simbiosi elettrica, "dobbiamo stare attenti a non estendere le conclusioni al di là di ciò che è scientificamente provato". I nanocavi sono stati avvistati in laboratorio da Gorby e da altre squadre di ricerca, ma non nei sedimenti naturali. Per quanto riguarda le somiglianze con Avatar, Nielsen dice "non abbiamo alcuna indicazione che le informazioni più avanzate sono scambiate in rete", ma ammette che i paralleli sono impressionanti. Fonte: NewScientist

Nessun commento: