18 marzo 2010

Asteroidi oscuri e pericolosi individuati vicino alla Terra

E' necessario investire in progetti di studio e ricerca per evitare rischi esistenziali se la specie umana vuole garantire la propria sopravvivenza per il futuro come ci dice Nick Bostrom, tra le grandi calamità naturali a cui è soggetta l'umanità c'è quella della caduta di asteroidi sul nostro pianeta. A questo proposito giungono notizie positive sulla individuazione e classificazione di asteroidi.

Un telescopio spaziale a infrarossi ha individuato numerosi asteroidi molto scuri in agguato e invisibili vicino all'orbita terrestre. L'oscurità e le loro orbite inclinate li hanno tenuti nascosti dalle indagini volte a individuare quei corpi che potrebbero colpire il nostro pianeta.

Chiamato il Wide Field Infrared Survey Explorer (WISE), il telescopio della Nasa lanciato il 14 dicembre 2009 ha tra le sue varie missioni quella di mappare l'intero cielo a lunghezze d'onda infrarosse per asteroidi in rotta di collisione con la Terra. Nelle sue prime sei settimane di osservazioni, ha scoperto 16 asteroidi finora sconosciuti, con orbite vicino alla Terra. Di questi, il 55 per cento riflettono meno di un decimo della luce del sole rendendoli difficili da individuare con normali telescopi. Uno di questi oggetti riflette meno del 5 per cento della luce che riceve.

Si attende che WISE scopra ben 200 Near-Earth Objects (Oggetti Vicini alla Terra) - ma gli astronomi stimano che il numero di oggetti sconosciuti con masse abbastanza grandi da causare danni a terra in caso di urto è intorno alle decine di migliaia. Tra questi asteroidi oscuri si potrebbero trovare comete ricoperte di ghiaccio che impedisce la classica formazione della coda di polvere. Fonte: NewScientist

1 commento:

Ugo Spezza ha detto...

Bostrom:

"E' veramente triste che l'umanità non abbia investito nemmeno un paio di milioni di dollari su come migliorare la sua sicurezza contro catastrofi globali"

Io aggiungo: oltre che molto triste è anche dannatamente pericoloso...

Per chi volesse saperne di più sugli impatti asteroidali:

http://www.futurology.it/Il_mondo_finira_nel_2012/il_mondo_finira_nel_2012.htm